Legacy, 3 Chord Trick: il primo album della band… made in Dire Straits

Perché i Green Day si chiamano così?

Il grande successo di 3 Chord Trick, il primo album del Legacy, il gruppo nato con il DNA dei Dire Straits.

Grande successo per i Legacy, la band nata di fatto dai Dire Straits, fondata da Phil Palmer, Alan Clark e la new entry Marco Caviglia, scoperto quasi per caso dai componenti della band mentre provava delle chitarre in un negozio di musica a New York.

Venerdì 24 novembre è uscito il nuovo album della band, “3 Chord Trick”, presentato in occasione della Music Week di Milano. Prodotto da Phil Palmer e Alan Clark, il disco è stato registrato prima negli studi di Los Angeles e poi a Roma.

I Legacy

I componenti del gruppo portano con sé un bagaglio di esperienze che da solo rappresenta una parte importantissima della storia della musica internazionale. Il progetto è iniziato a Los Angeles nel 2016 e ha portato prima alla pubblicazione del singolo “Jesus Street“, scritta da Alan Clark, e poi dell’album 3 Chord Trick.

3 Chord Trick, parola a Phil Palmer

A presentare l’album è stato Phil Palmer: “È la chimica che fa grande un album. Con Ferrone, Palladino, East, Caviglia e Horn abbiamo creato un album di nuove canzoni alla vecchia maniera. Tutti nella stessa stanza e nello stesso momento, facendo rimbalzare qua e là nuove idee così dar trovare la soluzione ottimale per il groove, la struttura, la melodia e l’atmosfera. L’album dei Legacy è pronto ed è il risultato di un anno di lavoro che contiene circa 150 anni di esperienze! Quando i dischi vengono fatti con passione, cura e con alchimie segrete e illusorie, sfuggono ad ogni spiegazione. Ascoltatelo. Entrateci dentro. Provate quello che abbiamo provato noi nel registrarlo. Vivetelo!“, ha suggerito Palmer. Non resta che dargli ascolto.

Rimani sempre aggiornato sul mondo della musica, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 27-11-2017

Nicolò Olia