Da Killing in The Name a Testify, ecco le migliori canzoni dei Rage Against the Machine, gruppo rap metal statunitense.

I Rage Against The Machine sono state una delle band metal più importanti degli anni ’90. Con la loro interpretazione anarchica del genere, il gruppo ha incorporato elementi di funk, hip-hop e rap, fornendo – con i loro brani – un suono fresco e unico.

Pertanto, ha senso che i loro suoni incendiari abbiano ispirato una legione di band che gli sono succedute. Una di queste band è la troupe hardcore dei Feed The Rhino, i cui suoni pesanti innovativi sono nati da un amore condiviso per la squadra funk metal di Los Angeles. Scopriamo insieme i migliori brani dei RATM che hanno maggiormente caratterizzato la loro discografia.

Chitarra
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/chitarra-chitarra-elettrica-stringhe-2472245/

Rage Against The Machine, le canzoni più amate

Partiamo da Killing in the Name, uno dei primi successi della band, che funge da introduzione esplosiva a quanto possa essere feroce, infuocata eppure infastidita e contagiosa la band dal punto di vista politico. La brutalità della polizia e il razzismo istituzionale erano già temi importanti del momento, ma i Rage li hanno fatti conoscere alle masse.

Il video di Killing in the Name:

Passiamo, poi, a Bulls on Parade. Nel 1996, i RATM erano all’apice del successo. Questo singolo – arrivato dopo Evil Empire – è caratterizzato dall’iconico riff di wah-wah e da cori che hanno reso la canzone unica. Anche se si detesta il rap, il rock o la politica in musica, non si può negare che sia un pezzo davvero forte.

Il video di Bulls on Parade:

C’è, poi, Know Your Enemy. Qual è il modo di scegliere una delle più grandi canzoni dei Rage di sempre e renderla ancora migliore? Aggiungere lo Maynard James Keenan dei Tool come ospite. La sua voce abbinata all’azione del batterista Stephen Perkins dei Jane’s Addiction con percussioni aggiuntive.

Il video di Know Your Enemy:

Rage Against The Machine, Freedom e Testify

Citiamo, poi, Freedom. Meno aggressiva, dal punto di vista politico e più autoreferenziale, il brano è più vicino all’album omonimo della band, che ha visto i Rage Against the Machine insediarsi nel proprio mondo e creare qualcosa di dinamico che rende perfetto il brano.

Il video di Freedom:

Infine, menzioniamo Testify. Con questo brano, i membri del gruppo si sono rivolti a un pubblico ancora più vasto, trattando una serie di mali sociopolitici. Questo singolo mette in atto un flusso di coscienza di Zack de la Rocha e riff ruggenti di Tom Morello.

Il video di Testify:

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/chitarra-chitarra-elettrica-stringhe-2472245/

TAG:
canzoni Rage Against the Machine Rock

ultimo aggiornamento: 30-05-2021


Eros Ramazzotti, Stilelibero: le canzoni e la storia dell’album

Venerus in tour nel 2021: ecco le date e dove acquistare i biglietti