In un’intervista del 1991, il leader dei Nirvana, Kurt Cobain, ha detto la sua sulla musica rap.

C’è chi, anche se scomparso da anni e anni, continua ancora a influenzare l’opinione pubblica e a far sentire la propria voce. Capita solo ai più grandi. È il caso di Kurt Cobain. Il compianto ex frontman è tornato a far parlare di sé per le parole riferite in un’intervista registrata a Toronto il 20 settembre 1991 e fatta da Roberto LoRusso, leader allora ventunenne dei Dead City Beat, una band canadese.

Tra i temi toccati in quella chiacchierata, anche l’exploit della musica rap, che negli anni Novanta stava iniziando a diventare un genere di culto (anche se già in voga da circa quindici anni).

Kurt Cobain: perché i bianchi non dovrebbero rappare

L’allora cantante e chitarrista dei Nirvana tornava su una sua vecchia dichiarazione. In precedenza, Cobain aveva infatti affermato che i bianchi non dovevano fare rap, in quanto “l’uomo bianco ha derubato l’uomo nero già abbastanza“.

Microfono rapper
Microfono rapper

In questa intervista, Kurt approfondì la questione: “Sono un fan della musica rap, ma la maggior parte di essa è così misogina che non riesco ad averci a che fare. Non sono un grande fan, ma la rispetto e l’apprezzo, perché è una delle uniche nuove forme originali di musica. Ma l’uomo bianco che fa rap è come l’uomo bianco che balla. Non possiamo ballare, non possiamo fare rap“. Chissà cosa ne penseranno i vari Eminem o Fabri Fibra.

Kurt Cobain e le frasi sul rap

Le dichiarazioni precedenti di Cobain erano state rilasciate a Billboard. In quell’occasione, il leader del gruppo di Nevermind aveva dichiarato che non avrebbe fatto mai rap, perché non avrebbe avuto senso fatto da lui: “Le persone che fanno rap lo fanno già così bene e io mi sento offeso quando vedo rapper come Vanilla Ice, o similari“.

Nel mirino della critica di Kurt era dunque finito il rapper di Dallas, primo bianco ad arrivare alla vetta delle classifiche con un brano hip hop.

Di seguito il video di Come As You Are dei Nirvana:

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 25-04-2022


Stairway to Heaven, le migliori versioni: dal capolavoro originale al rap di Anastasio

Sonic Park Matera 2022: da Caparezza a Marracash e Blanco, il programma del festival