Dopo gli Oscar, Laura Pausini aprirà con la sua Io sì anche i David di Donatello: la cerimonia sarà trasmessa in diretta su Rai 1.

Laura Pausini non si ferma più. Dopo aver vissuto emozioni uniche a Los Angeles, aprendo la cerimonia degli Oscar con la sua Io sì, e sfiorando la vittoria del premio per la miglior canzone originale, l’11 maggio è attesa da un altro grande appuntamento: i David di Donatello. La cantante di Solarolo canterà infatti il suo splendido brano nell’opening della cerimonia condotta da Carlo Conti.

Laura Pausini canta Io sì ai David di Donatello

Reduce dal trionfo ai Golden Globe e dalla partecipazione agli Oscar, l’artista romagnola sarà ospite d’onore anche ai principali premi cinematografici italiani, una kermesse in cui è tra l’altro in lizza sempre nella categoria dedicata alla miglior canzone originale.

Laura Pausini
Laura Pausini

Dalla location unica del Teatro dell’Opera di Roma Laura darà il via alla cerimonia con una versione esclusiva della sua Io sì, in diretta su Rai 1 e in streaming su RaiPlay.

Laura Pausini dal presidente Mattarella

Subito dopo essere tornata da Los Angeles Laura la compagna di Paolo Carta si è recata a Roma, il 29 aprile, per incontrare però il presidente Sergio Mattarella. La cantante ha avuto un incontro ufficiale con il Capo dello Stato, che l’ha ringraziata per aver portato la musica italiana su palcoscenici inimmaginabili. Mai un nostro cantante aveva infatti avuto l’onore di essere candidato a un Oscar.

Al termine dell’incontro, Laura aveva scritto: “Sono molto fiera di portare la musica italiana nel mondo, e spero di cuore che questi ultimi riconoscimenti internazionali rappresentino un’ulteriore spinta per il nostro cinema da sempre tanto ammirato in tutto il mondo“.

Di seguito il video dell’incredibile esibizione di Pausini agli Oscar con Diane Warren:

Riproduzione riservata © 2021 - NM

Laura Pausini strillo

ultimo aggiornamento: 11-05-2021


Casa è il nuovo album di Pierdavide Carone

Mahmood svela il nuovo singolo: dopo Zero, è il turno di Klan