Laura Pausini è in nomination per i Golden Globe 2021. La cantante potrebbe vincere il premio per la Miglior canzone originale con Io sì (Seen), dal film La vita davanti a sé.

Il 3 febbraio 2021 sono state annunciate le nomination ufficiali per i Golden Globe 2021. E tra queste, non proprio a sorpresa, c’è anche un grande nome della musica italiana: Laura Pausini. La cantante di Solarolo è in lizza per il premio per la Miglior canzone originale con Io sì (Seen), brano frutto della collaborazione artistica con la grande Diane Warren e Niccolò Agliardi. E la sua reazione è di grandissima gioia.

Laura Pausini candidata ai Golden Globe 2021

Laura Pausini ha negli scorsi pubblicato una nuova canzone, e non proprio un brano qualunque. Si tratta di Io sì (Seen), pezzo scritto da una grandissima cantautrice, Diane Warren, insieme a Niccolò Agliardi, e presente come brano principale nella colonna sonora del film La vita davanti di Edoardo Ponti con protagonista la leggendaria Sophia Loren.

Laura Pausini
Laura Pausini

E in qualche modo si può dire che questa giornata sia stata storica non solo per la musica, ma anche per il cinema italiano. Ai Golden Globe il nostro paese sarà rappresentato da Laura per la Miglior canzone originale, dalla stessa pellicola di Ponti, in gara per il Miglior film straniero in concorrenza diretta con Two of Us (Due) di Filippo Meneghetti.

Laura Pausini commenta la candidatura ai Golden Globe

Laura Pausini ha commentato sui social la sua candidatura con una frase eloquente: “Sto svenendo“. D’altronde, l’artist aha dichiarato che per lei ogni traguardo conquistato da Io sì (Seen) sarà una grande emozione, una scossa dritta al cuore: “Ricordo la prima volta che ho sentito il pezzo quando Diane me l’ha proposto. Ho sentito una connessione con quelle note, un legame immediato che quando scatta ti fa capire che sta succedendo qualcosa di speciale. Ho creduto fin da subito in questo brano, in questo film e nel messaggio che entrambi portano e ho voluto lavorare personalmente al testo in italiano insieme a Niccolò Agliardi per trasmetterne integralmente lo spirito“.

La cantante emiliana ha quindi affermato che è un’emozione indescrivibile e un onore poter rappresentare l’Italia nel mondo, e per questo ringrazia Diane Warren, Edoardo Ponti e Bonnie Greenberg che hanno reso possibile tutto ciò. Ricordiamo che in carriera la Pausini annovera già un Grammy, quattro Latin Grammy e la recente vittoria dell’Hollywood Music in Media proprio per Io sì. Di seguito il video della canzone:

Laura Pausini strillo

ultimo aggiornamento: 03-02-2021


“Mi manchi come un concerto”: lo scatto diventato virale sui social

Grammy 2021: ecco come cambiano a causa del Covid