Lana Del Rey, Chemtrails Over the Country Club: la data di uscita, la copertina e la tracklist del nuovo album della cantautrice americana.

Lana Del Rey ha finalmente svelato tutte le sue carte. In un periodo in cui sta facendo parlare più per le sue idee sul femminismo che per la propria musica, la cantautrice ha rivelato ai fan il titolo e la data di uscita del suo nuovo album. Scopriamo tutti i dettagli finora conosciuti sull’erede di Norman Fucking Rockwell!.

Lana Del Rey: Chemtrails Over the Country Club

Il nuovo album di Lana non si intitolerà, come abbiamo pensato per diverso tempo, White Hot Forever, bensì Chemtrails Over the Country Club. L’11 gennaio la cantante ha svelato anche la copertina e le canzoni presenti nel disco. Non conosciamo ancora la data ufficiale di uscita, dopo lo slittamento degli scorsi mesi.

Lana del Rey
Lana del Rey

Questa la tracklist:

1 – White Dress
2 – Chemtrails Over the Country Club
3 – Tulsa Jesus Freak
4 – Let Me Love You Like a Woman
5 – Wild at Heart
6 – Dark But Just a Game
7 – Not All Who Wander Are Lost
8 – Yosemite
9 – Breaking Up Slowly
10 – Dance Till We Die
11 – For Free

Di seguito invece la cover, in cui si mostra circondata da tante altre donne, che a detta della cantante sono le sue migliori amiche:

Lana Del Rey è razzista? La replica della cantante

Oltre ad aver dato informazioni sul proprio nuovo lavoro, la cantante ha anche tenuto a rispondere in queste ultime ore all’accuse di razzismo che le sono piovute addosso dopo aver rivendicato le proprie posizioni sulla femminilità coinvolgendo anche alcune importanti colleghe come Beyoncé e Ariana Grande.

Per diversi anni è stata accusata di maschilismo per i suoi testi incentrati su rapporti tossici e relazioni non paritarie. Ma Lana non vuole passare per ciò che non è, e negli scorsi giorni ha risposto di essere a sua volta femminista, ma di avere la sensazione che il movimento femminista non sia abbastanza inclusivo.

Nel corso del suo lungo post, l’artista ha tirato in ballo anche diverse colleghe nere, da Beyoncé a Nicki Minaj, per mostrare come anche nei suoi testi vi siano tematiche simili a quelle proposte da lei.

Proprio per questo motivo è stata accusata di razzismo. Ma ovviamente la popstar non ci sta:

Quando ho menzionato ‘donne che mi assomigliano’, non intendevo ‘bianche come me’, intendevo il tipo di donne in cui le altre persone potrebbero non credere perché pensano ‘oh, guardala, se l’è cercata’. E ci sono molte persone che la pensano così. E le donne che ho citato cantano le stesse cose che io canto da 13 anni […] La differenza è che io sono stata chiamata ‘cagna’, ma quando arriva FKA Twigs è arte“.

Ecco il suo lungo sfogo su Instagram:

TAG:
Lana Del Rey strillo

ultimo aggiornamento: 11-01-2021


Reunion degli ABBA a Sanremo? La risposta di Amadeus è lapidaria

50 anni di Pearl, il testamento musicale di Janis Joplin