50 anni fa l’ultimo concerto dei Beatles sul tetto della Apple Corps

Il 30 gennaio 1969 andò in scena il concerto improvvisato dei Beatles sul tetto della Apple Corps a Londra.

Sono passati 50 anni dall’ultimo, storico e sorprendente, concerto dei Beatles. Un’esibizione rimasta nella leggenda della musica come il Concerto sul tetto, Rooftop Concert. L‘ultima performance dal vivo del quartetto prima dello scioglimento.

Questo pezzo di storia della musica è stato filmato e inserito nella pellicola-documentario Let It Be – Un giorno con i Beatles, uscita nel 1970, e rimarrà per sempre a disposizione di tutti i fan dei ragazzi di Liverpool o di ogni altro appassionato di musica.

Il concerto sul tetto dei Beatles

Il concerto fu improvvisato e perciò ancora più efficace. I Beatles scelsero di suonare sul tetto il 26 gennaio, durante una riunione alla Apple. George Harrison portò con sé il tastierista Billy Preston, come quinto elemento, per spronare tutti a dare il massimo.

Racconta Ringo Starr nella sua biografia: “C’era l’idea di suonare dal vivo in qualche posto. Ci stavamo domandando dove saremmo potuti andare, magari il Palladium o il deserto del Sahara. Ma avremmo dovuto portarci dietro tutta la roba, così proposi di salire sul tetto“.

Verso mezzogiorno il concerto iniziò. In strada e nel quartiere si creò subito una certa confusione, e i passanti iniziarono a guardare verso l’alto alla ricerca di una spiegazione per quella musica che si diffondeva nell’aria. Piano piano una discreta folla si riunì nelle strade e sui tetti degli edifici vicini.

La polizia si allarmò per il possibile caos che si sarebbe creato, andò alla sede della Apple e salì sul tetto. Nonostante la ‘minaccia’ delle forze dell’ordine, i Beatles suonarono ancora una canzone, Get Back, prima di congedarsi con queste parole di John Lennon: “Vorrei ringraziare a nome del gruppo e di noi stessi e spero che abbiamo superato l’audizione“.

Di seguito un estratto del Rooftop Concert, Don’t Let Me Down:

Beatles, Rooftop Concert: l’eredità culturale

Quei 42 minuti di musica fecero la storia, proiettando ancora di più il quartetto di Liverpool nell’Olimpo della cultura pop mondiale. Fu la fine di un ‘epoca, la fine dei Beatles che, dopo la pubblicazione di Abbey Road, nel settembre 1969 si sciolsero definitivamente.

L’esibizione sul tetto è entrata nell’immaginario collettivo di tutti, e ha ispirato grandi artisti non solo del mondo della musica, ma anche del cinema e dello spettacolo. Se ne ritrova anche un curioso omaggio, ad esempio, in un episodio dei Simpson, Il quartetto vocale di Homer, della quinta stagione.

Anche il video di Where the Streets Have No Name degli U2 è ispirato visibilmente al Rooftop Concert dei Beatles. Insomma, si è trattato un evento che ha lasciato un’eredità talmente vasta da essere divenuto immortale. Come quei quattro ragazzi che, da Liverpool con furore, hanno rivoluzionato per sempre il mondo della musica.

BEATLES
BEATLES

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 30-01-2019