La biografia dei Sonohra

Perché i Green Day si chiamano così?

I fratelli veronesi Luca e Diego Fainello invitati fin da piccoli a seguire la strada della musica, grazie soprattutto all’ambiente in cui sono cresciuti, infatti il nonno violinista e la mamma cantante influenzeranno molto la adolescenza.

Inizialmente si fanno chiamare “2tto” e pubblicano il singolo “Grido e Canto” e la sigla del cartone animato Ufo Baby. Dopo alcuni anni cambiano nome e diventano i “Domino”, riscontrando discreti successi in alcuni locali nella zona del lago di Garda, proprio sul lago conoscono Roberto Tini con cui instaurano un intenso rapporto. Tini ascoltando alcuni brani ri-arrangiati comincia innumerevoli incontri con produttori e case discografiche in Italia e all’estero. Finalmente nel 2007 trovano la casa discografica, l’attuale, che fa cambiare il nome da “Domino” a “Sonohra”.
Nel 2008 comincia la vera avventura dei Sonohra, partecipando al Festival di Sanremo con la canzone “Amore”, nella sezione giovani. Il brano “Amore” li porterà al successo. Finita l’avventura sanremese i due giovani cantanti pubblicano il loro primo album “Liberi Sempre”, aggiudicandosi il disco di platino vendendo più di 100 mila copie vendute. Da questo momento la loro carriera è in continua ascesa, vincono premi importanti e si aggiudicano riconoscimenti di rilievo. Esportano la loro musica e il loro album “Libres” all’estero, Florida, Argentina, Messico, Brasile, Cile, queste le tappe dove riusciranno a piazzare i loro brani nei primi posti delle chart dei singoli stati.
Dopo l’enorme successo ottenuto anche all’estero i Sonohra ritornano in Europa, nei prestigiosi studi di Abbey Road registrano il nuovo album “Metà”. Parteciperanno al Festival di Sanremo 2010 dove però verranno eliminati nella seconda serata. Questa delusione non fermerà comunque il loro successo. Saranno interpreti in un episodio della serie tv i Cesaroni, scriveranno un brano della colonna sonora de “Le Cronache di Narnia”, saranno ospiti di Claudio Baglioni in “O’Scià”, vinceranno il premio Summer Song 2010 con il brano “Good Luck My Friend”.
Nel 2012 i Sonohra fanno uscire il terzo album di inediti “La Storia Parte da Qui”, e subito entra in classifica vendendo più di tutti. L’album vanta collaborazioni importanti, Eugenio Finardi, Enrico Ruggeri, Roberta di Lorenzo, il featuring con Micheal Adrian. Tutti brani ricchi di significato, sicuramente questo il motivo del successo dell’album.

Nel 2014 esce “Il Viaggio”, quarto album completamente masterizzato negli studi Sterling Sound di New York. Con questo album i Sonohra sperimentano, mixando sonorità folk con quelle rock fino al britpop. Presentato in modo innovativo l’album risulta  una fusione tra musica e arte, per via delle cover realizzate dall’artista cinese Li Wei. Anche questo album vanta collaborazioni importanti Enrico Ruggeri in primis, e la collaborazione con i Modena City Ramblers nell’esecuzione del singolo “Il Viaggio”. Saranno successivamente presenti agli MTV Awards 2014, e saranno sopratutto opening act dei concerti del Mondovisione tour Stadi 2014 di Ligabue.

Nel 2015 i Sonohra presentano il loro nuovo disco live “Il Viaggio Tour Live 2015” compreso di DVD.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 03-06-2015

Redazione Notizie Musica