Joy Division, Closer: il secondo e ultimo album in studio dei Joy Division, pubblicato il 18 luglio 80, sarà ristampato in vinile.

A causa della morte di Ian Curtis e della natura delle ultime registrazioni della band, Closer dei Joy Division è un album attorno al quale si è stabilita una certa calma. In verità, dice Jonathan Wright mentre parla con Peter Hook e Paul Morley, nessuna band si è evoluta così rapidamente. L’album Closer fu pubblicato il 18 luglio 1980 e ha compiuto 40 anni nel 2002. Scopriamo insieme qualche curiosità sul secondo e ultimo storico album della band britannica.

Joy Division, l’album Closer compie 40 anni

L’ultimo album dei Joy Division, Closer rimane, ancora oggi, gelido, misterioso e onnisciente come lo era quando fu pubblicato per la prima volta il 18 luglio 1980. Il capolavoro post-punk è un’opera euforica, né oscura né chiara – semplicemente e intensamente onesta.

L’uscita dell’album è stata tanto offuscata dalla morte dell’inarrestabile del frontman 23enne della band, Ian Curtis, che si tolse la vita due mesi prima dell’uscita dell’album, come era stato profetizzato dallo stesso. Anche se Closer sarà per sempre un enigma irrisolvibile – i testi irresistibilmente rigidi di Ian Curtis sono stati confessionali o predittivi? – musicalmente, ha scatenato una rivoluzione sonora che ha lasciato il segno su quasi tutto ciò che è seguito.

Un rock guidato dalle emozioni; new wave oscura e romantica; electro-pop anni ’80 come i moderni successi mainstream che ascoltiamo oggi alla radio.

Ian Curtis
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/JoyDivisionOfficial

Joy Division, le canzoni di Closer

In superficie, canzoni come Atrocity Exhibition e Isolation evocano immagini di oscurità implacabili, eppure trasformano il dolore in un rilascio euforico, dando vita a una musica che suona espressamente viva. Sia che si guardi l’album attraverso una lente di oscurità o un vuoto di luce, è una storia di rinascita, di cicli della vita che ironicamente ci insegnano quanto apprendiamo nel momento in cui sappiamo poco.

Ciò che è straordinario, è la calma fiduciosa, la voce di brillante compostezza che ti prende compassionevolmente per mano fin dall’inizio, e che appartiene a un uomo di 23 anni. È un tema che pervade l’intero album con una domanda persistente e senza risposta: capire la vera agonia è il percorso per sperimentare la pura bellezza?

Il progredire della band con Unknown Pleasures ha mostrato un notevole significato per l’elettronica che avrebbe inalterabilmente influenzato la dance moderna e la musica pop. L’aggiunta di sintetizzatori robotici sarebbe stata ulteriormente esplorata in seguito dai membri rimanenti del gruppo, ma le origini di questa rivoluzionaria flessione del genere possono essere chiaramente sentite nelle canzoni lunatiche ma ballabili dell’album come Heart and Soul, Decades e Twenty Four Hours.

Joy Division, Closer in ristampa su un vinile trasparente

Closer dei Joy Division compie 40 anni. Fu pubblicato il 18 luglio 1980. Sarà rilasciato di nuovo in vinile e in streaming il 17 luglio, insieme a 7 singoli rimasterizzati. Tra questi, ci sono Love Will Tear Us Apart, Transmission e Atmosphere.

Il video di Love Will Tear Us Apart:

Il secondo album della band post-punk, verrà stampato su un “vinile trasparente“, secondo un comunicato stampa rilasciato, mentre l’audio dei singoli è stato recentemente rimasterizzato: l’LP prende l’audio da un precedente remaster.

I singoli – rilasciati per la prima volta da quando la Factory Records ha smesso di funzionare nel 1992 – presenteranno opere d’arte originali.

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/JoyDivisionOfficial

TAG:
Joy Division Rock strillo

ultimo aggiornamento: 18-07-2020


Volo cancellato e concerto perso? Ecco come ricevere il rimborso del viaggio con Lufthansa

Frankie hi-nrg mc: 4 canzoni per conoscere il ‘padrino’ del rap italiano