Jovanotti, Non voglio cambiare pianeta: la colonna sonora del docutrip sarà composta anche da nuove canzoni.

Non voglio cambiare pianeta è il titolo dello speciale docutrip girato da Jovanotti nel periodo sanremese in Sudamerica. Il racconto di un viaggio attraverso immagini, emozioni e musica, ovviamente.

4000 chilometri in 40 giorni per un percorso che trova la sua conclusione nel documentario a puntate che dal 24 aprile sarà disponibile su RaiPlay.

Jovanotti: Non voglio cambiare pianeta

Il docutrip di Lorenzo è stato presentato il 22 aprile in videoconferenza stampa dallo stesso artista, dall’ad Rai Fabrizio Salini e dal direttore di RaiPlay Elena Capparelli. A quanto pare sarà il primo progetto con Jova, ma potrebbe essere seguito da molte altre iniziative.

Un viaggio lungo 15 puntate (più una) da circa 15 minuti, divise per tappe e con il contributo fondamentale di una nuova colonna sonora su cui ha lavorato lo stesso Jova.

Jovanotti
Jovanotti, credits: Michele Lugaresi

La colonna sonora di Non voglio cambiare pianeta

Particolarmente interessante per gli amanti della musica sarà l’attenzione posta sulla colonna sonora, firmata dallo stesso Cherubini. Spiega Lorenzo in conferenza. Una soundtrack composta da cover, rielaborazioni, brani strumentali ma anche nuove canzoni.

Spiega Lorenzo: “La colonna sonora è stata bellissima, perché non avevo il vincolo della canzone. L’ho fatta in maniera quasi psichedelica, commentando le immagini con la musica“. Un lavoro approfondito e intrigante, che però dovrebbe ‘morire’ nel documentario: “Non credo verrà pubblicata, ma i miei fan si divertiranno ad ascoltarla“.

Parlando infine del futuro della musica, Jova ha spiegato che non crede che i concerti verranno sostituiti dai live fatti nelle camerette: “La musica si vive insieme… Sono curioso di vedere cosa succederà: è tutto molto aperto e da costruire. La musica fa parte del superfluo, ma di un superfluo necessario“.

Di seguito il video di Nuova era:

TAG:
Jovanotti news

ultimo aggiornamento: 22-04-2020


Pink Floyd, concerti gratuiti su YouTube per i fan in quarantena

Chi è l’artista italiano più visto su YouTube nell’ultimo anno?