La notizia che ha sconvolto i media internazionali è il cantante Jason Orange che lascia i Take That. Per la band è arrivata la fine?

Il cantante e ballerino britannico Jason Orange ha annunciato il suo addio alla band dei Take That.

Jason Orange segue così le orme di Robbie Williams, suo ex compagno nei Take That, che qualche mese fa aveva rivelato di non voler partecipare al prossimo tour della band. I due sono anche stati gli unici membri del gruppo a non dover affrontare le accuse di evasione fiscale.

I Take That hanno goduto di fama mondiale nei primi anni ’90 con una serie di successi, poi si sono sciolti nel 1996 e, dopo un decennio lontano dai riflettori, sono tornati insieme nel 2006 per un tour – senza Robbie – e nel 2011 – con Robbie – per l’album “Progress“.

Ora sono rimasti in tre, ma con Gary Barlow, Howard Donald e Mark Owen nessun litigio. Ecco come Jason Orange ha annunciato ai fan la sua scelta:

“Ho passato i migliori anni della mia vita con i Take That e vorrei ringraziare tutti quelli che hanno preso parte a questo viaggio, inclusi Gary, Howard e Mark che per me sono e restano dei fratelli. La mia gratitudine va specialmente ai nostri bellissimi e sempre fedeli fan, senza i quali nulla di tutto ciò sarebbe stato possibile. Grazie.Al termine del Progress Tour ho cominciato a chiedermi se fosse arrivato il momento giusto per porre fine alla mia avventura con i Take That. All’inizio dell’anno i ragazzi della band hanno cominciato a scrivere materiale per il nuovo disco, materiale di cui sono a conoscenza e che ha tutta la mia benedizione. Non ci sono stati litigi tra noi, si tratta solo di una mia decisione: non voglio più fare questo nella vita. So quanto a Mark, Gary e Howard piaccia scrivere e fare musica e loro sanno bene che avranno il mio pieno supporto nel portare avanti quello che sarà un nuovo capitolo per la band.”


Da Fedez a J-Ax il rap infiamma Milano con l’Hip Hop TV B-Day Party

Chiara Galiazzo, dopo X Factor 2012, ha attraversato un periodo buio