Iron Maiden, momenti di terrore prima del volo

Gli Iron Maiden, in procinto di partire per l’Argentina dove terranno un concerto, hanno dovuto vivere una situazione alquanto spiacevole, con il Boeing che si è schiantato al suolo prima del volo

Niente di grave, fortunatamente, per gli Iron Maiden, con tutti i loro fans in ansia per le loro condizioni. La band musicale, infatti, è stata vittima di un guasto del Boeing che li trasportava, essendo diretti in Argentina per tenere un concerto. L’aereo infatti, prima che prendesse il volo, ha riportato qualche problema interno prima di sbattere, in modo deciso, al suolo. Nessuna vittima, con due operai feriti portati subito al pronto soccorso e con il velivolo che ha riportato più di qualche semplice danno.

Le dinamiche dell’accaduto

Il Boeing, guidato da Bruce Dickinson, ha riportato gravi, gravissimi danni, con l’aereo completamente da riparare. Il tutto è avvenuto all’Aeropuerto Internacional di Santiago del Cile, nella mattinata di sabato. Il velivolo, prima di partire per trasportare gli Iron Maiden, era stato accantonato attraverso un rimorchio per fare rifornimento, vista la scarsa quantità di combustibile a bordo. Il veicolo che stava trascinando l’aereo, però, ha subito uno smottamento del gancio da rimorchio, causando, ovviamente, uno sbalzo del Boeing che è finito inevitabilmente al suolo.

Il post su Facebook

Gli Iron Maiden, per tranquillizzare i propri fans e fare chiarezza sull’accaduto, hanno scritto un post chiarificatore tramite il loro profilo Facebook, sfruttando al massimo il potere ormai acquisito dai social network: “Gli ingegneri aeronautici sono sul luogo e stanno valutando i danni, e hanno già rilevato che i motori hanno subito gravi danni e richiederanno un lungo periodo di manutenzione, e probabilmente due nuovi motori“.

 

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 13-03-2016

Mario Sorbo