Il manager di Michael Jackson svela perchè si ossessionò di plastiche

Michael Jackson si sarebbe sottoposto a numerosi interventi chirurgici a partire dagli anni Ottanta. Perchè? Il suo ex manager, Frank Di Leo ce lo svela

Tutti sanno che Michael Jackson si è sottoposto agli innumerevoli interventi di chirurgia plastica, interventi che lo resero quasi del tutto irriconoscibile. Naso, bocca, zigomi e, persino, il taglio degli occhi. Forse quello che non tutti sanno è il vero motivo che l’ha spinto a fare questa scelta.

Ci pensa il suo ex manager, Frank Di Leo a far luce sulla questione: secondo una serie di appunti ritrovati in alcuni diari scritti proprio dal manager, ci sarebbe una ragione ben precisa dietro la scelta di ricorrere in maniera tanto frequente alla chirurgia estetica.

Lo stesso Michael Jackson gli raccontò tutto durante i lontani anni 80:

“Dissi a Michael: “Devi smetterla con le operazioni di plastica! Il pubblico non ti riconosce più”. La sua risposta mi sorprese. Mi confessò di voler stravolgere la sua immagine a causa della somiglianza con suo padre. “Devo cancellarlo, devo tagliarlo. Ancora adesso quando mi guardo allo specchio vedo le sue sembianze, non lo sopporto”, queste le parole di Jacko. Era in lacrime.”

Ora il perchè i lineamenti di Micheal Jackson mutarono talmente tanto da renderlo quasi irriconoscibile sono chiari: non voleva “occidentalizzarsi” quanto più possibile, stava facendo di tutto per eliminare dal suo viso la somiglianza col padre.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 09-02-2015

Licia De Pasquale