I Greta Van Fleet hanno presentato il loro nuovo album, The Battle at the Garden’s Gate, dal quale sono stati estratti già diversi singoli.

L’attesissimo secondo album di Greta Van Fleet, The Battle at Garden’s Gate, esce il 16 aprile, con Lava/Republic e EMI Records nel Regno Unito. Per celebrarne l’uscita, la band ha eseguito il singolo Heat Above al Jimmy Kimmel Live! negli Stati Uniti. “The Battle at Garden’s Gate parla della speranza e del superamento delle sfide che l’umanità deve affrontare“, dice Sam Kiszka della band a Brodway World, “Viviamo in un mondo alimentato da istituzioni superficiali e questo album ci ricorda che sta a noi cantare del silenzio“.

Greta Van Fleet
Greta Van Fleet

Greta Van Fleet, arriva l’album The Battle at the Garden’s Gate

Il produttore Greg Kurstin (che ha lavorato con Paul McCartney, Foo Fighters e Adele) parla dell’album The Battle at the Garden’s Gate e ha affermato che: ascoltare l’evoluzione di queste canzoni lo ha condotto in un viaggio straordinario. La band ha raggiunto notevole maturità, rimanendo fedele a se stessa.

Il video di Heat Above:

Oltre a Heat Above, l’album contiene i brani precedentemente pubblicati Broken Bells, Age of Machine e il singolo radiofonico rock n. 1 negli Stati Uniti My Way, Soon. Rolling Stone è entusiasta del fatto che la band “miri ad abbattere vecchi muri“, mentre UPROXX li descrive come “elettrizzanti“. The Battle at Garden’s Gate è un album elegante, contenente orchestre d’archi, canzoni esplorative e la band che costruisce una storia visiva con ogni traccia pre-rilascio attraverso video, merchandising, collaborazioni e altro ancora.

Il nuovo album esplora i confini del talento artistico del gruppo e riflette pesantemente sulla crescita personale e spirituale dei singoli membri durante la loro rapida ascesa, passando dal tour nei sudici bar rock di Detroit e Saginaw agli spettacoli da headliner in cinque continenti e vendendo oltre un milione di biglietti. in soli tre anni.

The Battle at The Garden’s Gate: un percorso di evoluzione personale per la band

Durante la stesura di questo album si sono verificate molte evoluzioni personali, suggerite dalle esperienze che ho avuto, da esperienze che abbiamo avuto tutti“, spiega il cantante Josh Kiszka. “Riflette molto del mondo che abbiamo visto, e penso che rifletta molte verità personali“, dice il chitarrista Jake Kiszka. “Certamente dopo ciò, siamo cresciuti in tanti modi“, spiega Josh. “Questo album ci ha insegnato molto, sulla vita in generale, su noi stessi, su tutti noi, sul mondo in cui viviamo“.

Formandosi a Frankenmuth, in Michigan nel 2012, i Greta Van Fleet sono composti da tre fratelli, il cantante Josh Kiszka, il chitarrista Jake Kiszka, il bassista/tastierista Sam Kiszka e il batterista Danny Wagner. Insieme si sono esibiti in più continenti, hanno venduto oltre due milioni di album in tutto il mondo, si sono esibiti al Saturday Night Live, The Tonight Show e The Late Show with Stephen Colbert, sono stati in cima alle classifiche di Billboard US Mainstream Rock e Active Rock con il loro il singolo di debutto Highway Tune nel 2017, hanno vinto il Grammy Award come Miglior album rock nel 2019 per From the Fires e hanno raggiunto il primo posto nelle classifiche di Billboard con il loro debutto Anthem of the Peaceful Army nel 2018.

TAG:
Greta Van Fleet Rock

ultimo aggiornamento: 16-04-2021


OneRepublic: slittano al 2022 i concerti italiani

Marco Masini, il tour per i 30 anni slitta ancora: ecco le nuove date