Gianni Morandi, brutto incidente: fratture e tanto dolore

Perché i Green Day si chiamano così?

Una pericolosa caduta per Gianni Morandi: poteva trasformarsi in tragedia, come lui stesso ha lasciato intendere…

Preoccupazione per i fan del mitico Gianni Morandi. Il cantante si trovava a casa sua e si stava dedicando ai lavori di giardinaggio. Purtroppo uno scivolone sull’erba gli ha causato la frattura di tre costole.

Il messaggio di Gianni

Lo stesso cantante ha voluto raccontare l’episodio in prima persona, come è solito fare sulla sua seguitissima fan page.

“15 dicembre.

Sono costretto in casa da tre giorni e ci resterò ancora per un po’, a riposo assoluto.
Mentre lavoravo in giardino, sono scivolato sull’erba bagnata, cadendo all’indietro e sbattendo violentemente la schiena su un tronco tagliato che era per terra.
Il dolore è stato fortissimo e ho tre costole fratturate.
Ho dovuto annullare tutti gli impegni.
Martedì dovevo essere a Camerino e sabato a Roma, per un concerto alla sala Nervi, dove Claudio Baglioni mi aveva invitato.

Le mie riprese della fiction, sono sospese per almeno venti giorni.
Lo voglio dire con il sorriso anche se il dolore è forte e la notte fatico a dormire, perché poteva andare molto peggio!”

Il post di Morandi è stato cliccatissimo e sono piovuti centinaia di commenti per sostenerlo in questo momento poco facile. Anche se non li dimostra, ricordiamoci che il cantante di Monghidoro ha 72 anni, quindi una frattura alle costole è a maggior ragione tutt’altro che una passeggiata.

“House Party”

Proprio ieri sera (ma il programma era registrato), il cantante di “Banane e lampone” è stato ospite del varietà “House Party”. Morandi è stato uno degli ospiti d’onore delle padrone di casa Maria De Filippi e Sabrina Ferilli.

Morandi, seduto sul divano di scena, ha intonato alcuni passaggi delle sue canzoni più celebri. Bellissimo anche l’omaggio al grande amico scomparso, Lucio Dalla, con cui duettò nell’indimenticabile “Vita”.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 15-12-2016

Caterina Saracino

Per favore attiva Java Script[ ? ]