Sia il manager che la stessa Gianna Nannini hanno confermato le trattative per X Factor 10: ma nulla è ancora certo.

Se la notizia sarà confermata ad X Factor 10 è pronta una vera e propria rivoluzione: parola di Gianna Nannini, in lizza per una poltrona da coach nel prossimo appuntamento con il talent musicale di Sky, che tornerà dopo l’estate. I rumors che coinvolgono la Nannini hanno trovato conferma nelle parole della stessa artista e del suo manager, David Zardo, che ha dichiarato: Sto trattando io e trattare con me è molto difficile. Perché devo dimostrare che i soldi che guadagno sono meritati. Se gli dico subito di sì, poi Gianna mi chiede ‘Ma che ti pago a fare?‘. Una conferma di peso, alla quale fanno seguito anche le parole della rocker.

Con Gianna Nannini una rivoluzione? Ecco gli altri nomi in lizza come coach

Rivoluzione, sì, perché le idee di Gianna Nannini sembrano molto chiare: a partire dalla massiccia presenza dell’inglese a sfavore dell’italiano. Se dovessi farlo – ha detto la Nannini – di sicuro farei una rivoluzione perché io certe cose non le farei. E in ogni caso non faccio programmi e progetti che non incoraggiano la musica mediterranea.

Quello di Gianna non è l’unico nome trapelato nelle ultime settimane: si è infatti anche parlato di Natalie Imbruglia come giudice internazionale, ma anche di Arisa, Tiziano Ferro, Marco Mengoni, quest’ultimo vincitore di una delle prime edizioni del programma.

Fedez verso la conferma, ancora dubbi su Elio

E chi lascerà X Factor? Sembrerebbe Fedez l’unico giudice a salvarsi dal super-cambiamento. Nulla di certo, ma l’avventura di Skin potrebbe essersi conclusa dopo una sola stagione, mentre Mika abbandonerebbe dopo due edizioni. Ancora in forse, invece, Elio, il cui Giosada ha trionfato proprio lo scorso dicembre in X Factor 9. Le prossime settimane potrebbero quindi essere decisive per mettere la parola fine a questi rumors.

TAG:
Elio Fedez Gianna Nannini Mika Skin slider

ultimo aggiornamento: 15-04-2016


‘David Bowie Is’: la mostra sul Duca Bianco sarà anche a Bologna

Edoardo Bennato vince il Premio Amnesty International 2016