Francesco Renga: “I fan sono i veri protagonisti dei concerti”

Il pubblico è fondamentale per ogni artista, e Francesco Renga ha fatto ancora di più per renderlo protagonista: ecco le sue iniziative.

Francesco Renga è uno dei cantanti più seguiti ed amati nel nostro Paese, e non solo per la forza della sua voce e delle sue canzoni; il 48enne udinese, infatti, è apprezzato anche per il suo carattere umile e la vogli di avere sempre un confronto con chi, di fatto, rappresenta la sua fortuna: il pubblico.
Per questo motivo Renga ha voluto rendere protagonisti i fan nelle date del suo “Scriverò il tuo nome Live nei palasport”, un tour da sold-out.

Un concerto molto social

Le date di “Scriverò il tuo nome Live” sono impreziosite dalle foto e dai commenti dei fan: durante i concerti, il pubblico può condividere pensieri e immagini attraverso gli hashtag #voiprotagonisti e #scriveròiltuonomelive, e anche attraverso una specifica app scaricabile da Facebook. Tutto quello che viene condiviso dai fan viene poi proiettato sui maxi schermi durante il concerto, per un’esperienza a tutto tondo.

L’iniziativa ha già raccolto il plauso dei fan, e sarà ripetuta anche nelle prossime date di Renga: il 19 ottobre alla Fiera di Brescia, il 20 alla Kioene Arena di Padova, il 22 al Palalottomatica di Roma e poi il 23 ottobre al Palaflorio di Bari.

Giovani cantautori

Le date di Roma e di Milano del tour hanno visto la partecipazione di due fra i più promettenti giovani cantautori del momento. Il primo è Ermal Meta, albanese, diventato famoso anche per aver scritto alcuni tra i pezzi più famosi di Emma Marrone, come “Occhi profondi”.
L’altro è Francesco Gabbani, vincitore di Sanremo – nella categoria Giovani – con il pezzo che è poi diventato un tormentone, “Amen”.
Sono proprio Meta e Gabbani ad aprire i concerti di Renga: tra l’altro i due hanno collaborato con il cantante anche nel disco. Meta è co-autore de “Il bene”, mentre Gabbani di “L’amore sa”.

Foto tratta da video Renga

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 17-10-2016