Fabrizio Moro, Canzoni d’amore nascoste: la nuova raccolta del cantautore romano con brani già editi in passato.

Fabrizio Moro sta per pubblicare un nuovo album. O meglio, una raccolta. S’intitola Canzoni d’amore nascoste, ed è in arrivo nel mese di ottobre. Lo ha annunciato lo stesso cantautore di San Basilio nel corso di un’intervista ai microfoni di Radio Italia in Sardegna. Scopriamo insieme tutti i dettagli su questo nuovo progetto discografico dell’artista di Non mi avete fatto niente.

Fabrizio Moro: Canzoni d’amore nascoste

Il nuovo disco di Moro non è un album di inediti, bensì una raccolta di canzoni già edite, ma ricantate e presentate in una nuova versione. Un progetto focalizzato alla ricerca di quell’attimo che può rendere una storia d’amore perfetta.

Fabrizio Moro
Fabrizio Moro

L’amore visto con gli occhi di Fabrizio Moro, una manciata di canzoni sentimentali che tornano a nuova vita grazie al recupero dell’artista, che ha voluto tirarle fuori dal suo cassetto per dargli una seconda chance.

La tracklist della raccolta di Fabrizio Moro

Ma quali saranno i titoli inseriti in questa raccolta? Per il momento è impossibile dirlo. Moro non ha infatti svelato nulla sulla tracklist, anche se ha anticipato che saranno inclusi brani molto vecchi, di circa quindici anni fa.

Queste le sue dichiarazioni ai microfoni di Radio Italia: “Si tratta di una raccolta di canzoni d’amore che sono già state edite in passato, ma non hanno avuto i riflettori puntati su di esse: le ho prese dal cassetto, riprodotte e ricantate. Ci sono brani anche molto vecchi, di 15 anni fa, cui voglio dare una nuova scena. La raccolta s’intitolerà Canzoni d’amore nascoste“.

In attesa di scoprire quali saranno le chicche scelte dal cantautore di San Basilio per il suo nuovo progetto, andiamo a riascoltarci insieme uno dei suoi brani più amati, che di certo non farà parte del prossimo album in uscita. Ecco il video di Portami via:

TAG:
Fabrizio Moro

ultimo aggiornamento: 06-08-2020


Neil Young: “Faccio causa a Donald Trump, ecco perché”

Paul McCartney, niente residency a Las Vegas: “Lì si va a morire”