Eurovision 2021, la finale: vincitore, diretta e classifica. Tutto quello che è accaduto nella serata finale del 22 maggio.

L’Eurovision 2021 è arrivato all’atto finale. 26 paesi si sfidano per contendersi la vittoria, e quindi l’onore di ospitare la prossima edizione. Protagonisti per l’Italia nel corso della serata i Maneskin con Zitti e buoni, il brano che ha vinto il Festival di Sanremo 2021. Tra mille emozioni e qualche colpo di scena, ecco com’è andata la finale.

Maneskin
Maneskin

Eurovision 2021: la finale

A pochi minuti dall’inizio della finalissima del 22 maggio 2021, gli organizzatori hanno pubblicato la scaletta ufficiale della serata. I Maneskin saranno quasi ultimi, 24esimi, mentre a chiudere la serata ci sarà l’altra italiana, Senhit. Ecco tutto il programma:

L’immediata vigilia dell’evento è stata macchiata da un incidente che avrebbe potuto essere tragico. Nella serata di prove del 21 la piattaforma rotante su cui si stava esibendo Senhit, la cantante italiana che rappresenta San Marino, non è stata fermata dal tecnico addetto alla movimentazione. Tutti i presenti sul palco sono stati costretti a saltare dunque mentre era ancora in movimento, una manovra che li ha esposti a rischi gravi. Lo staff dell’artista ha molto protoestato con gli organizzatori, anche perché l’incidente ha inciso sulla performance, danneggiandone la qualità. Ricordiamo infatti che le prove generali del 21 sono utilizzate dalla giuria dell’evento per esprimere il proprio.

Eurovision 2021: la diretta

La gara comincia con la rappresentante di Cipro, Elena Tsagkrinou con la sua El diablo. Una performance buona per la cantante di origine greca che rappresenta la splendida isola, ma il brano non è nulla di originale. Si passa alla seconda cantante: per l’Albania Anxhela Peristeri con Karma. Si corre. Tocca subito a Eden Adeli per Israele con Set Me Free. Quarti gli Hooverphonic per il Belgio con The Wrong Place. Segeue la Russia con Manizha e la sua Russian Woman, canzone che ha infastidito il governo di Mosca guidato da Putin. Dopo le emozioni e la carica della cantante tagika, arriva il momento di Destiny per Malta, con Je me casse. La carica dell’artista di origine nigeriane viene spenta dai portoghesi Black Mamba con Love Is On My Side. Le ottave a salire sul palco sono le Hurricane per la Serbia con Loco.Loco.

Dopo una breve pausa si ricomincia con il primo rappresentante dei Big Five, in particolare del Regno Unito: James Newman con Embers. Si prosegue con Stefania e la sua Last Dance, rappresentante della Grecia per origini, ma olandese a tutti gli effetti. E si prende quasi una standing ovation. Arriva quindi sul palco Gjon’s Tears con Tout l’univers per la Svizzera. E si passa ai dodicesimi, dall’Islanda Daði & Gagnamagnið con 10 Years. La loro è una perforamnce registrata per la positività al Covid di uno dei musicisti. Tocca quindi al secondo Big Five, per la Spagna Blas Canto con Voy a quedarme. Si prosegue per la Moldavia con Natalia Gordienko, che canta la sua Sugar. A portare una ventata di divertimento ci pensa la Germania di Jendrik con la sua I Don’t Feel Hate. Senza sosta, si passa a Dark Side dei Blind Channel per la Finlandia.

Breve pausa e si riprende con la 17esima artista in gara, Victoria con Growing Up Is Getting Old per la Bulgaria. Tocca quindi alla Lituania con i The Roop e la loro Discoteque. E si prosegue senza sosta con i 19esimi. Per l’Ucraina i Go_A con Shum. La carica della band ucraina viene dispersa dalla Francia, ventesima in gara con Barbara Pravi e la sua Voilà. E si passa all’Azerbaijan con Efendi e la sua Mata Hari. La gara prosegue quindi con il norvegese Tix e la sua Fallen Angel. Dopo pochi attimi di sosta, arriva il rappresentante di casa. Per i Paesi Bassi Jeangu Macrooy con Birth of a New Age. Seguono i nostri Maneskin, 24esimi con la carica della loro Zitti e buoni.

Dopo la scarica di adrenalina della band italiana, arriva il momento della Svezia con Tusse, rifugiato africano che canta la sua Voices. E a chiudere la lista dei ventisei artisti di stasera c’è l’italo-eritrea Senhit con Flo Rida, rappresentante di San Marino con Adrenalina.

Terminato il momento delle esibizioni, si apre il televoto e si passa a una pausa musicale, nel segno anche di Afrojack, il celebre dj olandese conosciuto in Italia anche dagli amanti di gossip, essendo il marito di Elettra Lamborghini. In attesa dell’esito delle votazioni, si alternano esibizioni musicali con pezzi di storia dell’Eurovision. Tra questi, spiccano i Lordi, tra gli artisti della rock the roof exhibition con la loro storica Hard Rock Hallelujah. E c’è spazio anche per un’esibizione registrata di Duncan Laurence, ultimo vincitore dell’Eurovision, risultato positivo al Covid in questi giorni.

Eurovision 2021: classifica e vincitore

E dopo una lunga attesa, poche chiacchiere e tantissima musica, arriva il momento dei responsi: Israele dà 12 punti alla Svizzera; la Polonia dà 12 punti a San Marino; San Marino dà 12 voti alla Francia; l’Albania dà 12 punti alla Svizzera; Malta dà 12 punti all’Albania; l’Estonia dà 12 punti alla Svizzera; la Macedonia del Nord dà alla Serbia; l’Azerbaijan dà 12 punti alla Russia; la Norvegia dà 12 punti a Malta; la Spagna dà 12 punti alla Francia; l’Austria dà 12 punti all’Islanda; il Regno Unito dà 12 punti alla Francia; l’Italia dà 12 punti alla Lituania; la Slovenia dà 12 punti all’Italia; la Grecia dà 12 punti a Cipro; la Lettonia dà 12 punti alla Svizzera; l’Irlanda dà 12 punti alla Francia; la Moldavia dà 12 punti alla Bulgaria; la Serbia dà 12 punti alla Francia; la Bulgaria dà 12 punti alla Moldavia; Cipro dà 12 punti alla Grecia; il Belgio dà alla Svizzera; la Germania dà 12 punti alla Francia; l’Australia dà 12 punti a Malta; la Finlandia dà 12 punti alla Svizzera; il Portogallo dà 12 punti alla Bulgaria; l’Ucraina dà 12 punti all’Italia; l’Islanda dà alla Svizzera; la Romania dà 12 punti a Malta; la Croazia dà 12 punti all’Italia; la Repubblica Ceca dà 12 punti al Portogallo; la Georgia dà 12 punti all’Italia; la Lituania dà 12 punti all’Ucraina; la Danimarca dà 12 punti alla Svizzera; la Russia dà 12 punti alla Moldavia; la Francia dà 12 punti alla Grecia; la Svezia dà 12 punti a Malta; la Svizzera dà 12 punti alla Francia; i Paesi Bassi danno 12 punti alla Francia. Dopo questo giro di votazioni, l’Italia si è posizionata al quarto posto, a due punti dal podio.

Si passa al televoto. Questa la classifica finale, che ha decretato il successo dei Maneskin proprio grazie al voto da casa del pubblico di tutto il mondo:

Italia 524 punti
Francia 499 punti
Svizzera 432 punti
Islanda 378 punti
Ucraina 364 punti
Finlandia 301 punti
Malta 255 punti
Lituania 220 punti
Russia 204 punti
Grecia 170 punti
Bulgaria 170 punti
Portogallo 153 punti
Moldavia 115 punti
Svezia 109 punti
Serbia 102 punti
Cipro 94 punti
Israele 93 punti
Norvegia 75 punti
Belgio 74 punti
Azerbaijan 65 punti
Albania 57 punti
San Marino 50 punti
Paesi Bassi 11 punti
Spagna 6 punti
Germania 3 punti
Regno Unito 0

Riproduzione riservata © 2021 - NM

Maneskin strillo

ultimo aggiornamento: 22-05-2021


I cantanti italiani all’Eurovision Song Contest: con i Maneskin sono tre vittorie

Eurovision 2021, il pagellone finale: super Maneskin, nessuno come loro