David Bowie: ecco la lista dei 25 vinili che adorava

Che musica amava uno come David Bowie, che nella musica ha espresso tutto il suo genio? Scoprite i suoi 25 vinili preferiti.

chiudi

Video della settimana: Cosa lega Kurt Cobain ad Amy Winehouse?
Caricamento Player...

All’epoca del suo (bellissimo) album “Reality”, David Bowie rilasciò un’intervista per Vanity Fair. Nell’intervista gli venne domandato quali fossero i 25 album che preferisse: e dire che il Duca Bianco ne aveva una collezione immensa, pari a circa 2.500 vinili!
Bowie, sulle prime, ebbe difficoltà a individuarli, ma poi fissò un certo criterio:

“Guarderò tra i miei album e metterò insieme una lista di quelli che ho ricomprato o che ricomprerò in CD. Ho poco tempo libero e ce ne sono semplicemente troppi da smistare. Perciò tirerò fuori cose a caso e se sono troppo ovvie (Sgt. Pepper, Nirvana), le rimetterò a posto finché non troverò qualcosa di più interessante”.

Cambiare la reputazione

Parlando dei vinili che aveva scelto, Bowie disse che chiunque fosse riuscito a “mettere le mani” su qualcuno di questi vinili, avrebbe avuto una grandissima esperienza di ascolto; ma non solo:

“Vi garantisco nottate di piacevoli ascolti: vi spingeranno a stringere nuove nobili amicizie, di cui probabilmente un paio porteranno i vostri vecchi amici a pensare che siate completamente impazziti. Quindi, senza alcun ordine cronologico, di genere o senso, eccovi, 25 album che potrebbero cambiare la vostra reputazione“.

I 25 vinili scelti da Bowie

Ascoltiamo il consiglio di un esperto come lo era Bowie, e cerchiamo anche noi queste meraviglie da lui consigliate:

The Last Poets — The Last Poets
Shipbuilding — Robert Wyatt
The Fabulous Little Richard — Little Richard
Music for 18 Musicians — Steve Reich
The Velvet Underground & Nico — The Velvet Underground
Tupelo Blues — John Lee Hooker
Blues, Rags and Hollers — Koerner, Ray and Glover
The Apollo Theatre Presents: In Person! The James Brown Show — James Brown
Forces of Victory — Linton Kwesi Johnson
The Red Flower of Tachai Blossoms Everywhere: Music Played on National Instruments — Various Artists
Banana Moon — Daevid Allen
Jacques Brel is Alive and Well and Living in Paris — Cast Album
The Electrosoniks: Electronic Music — Tom Dissevelt
The 5000 Spirits of the Layers of the Onion — The Incredible String Band
Ten Songs by Tucker Zimmerman — Tucker Zimmerman
Four Last Songs (Strauss) — Gundula Janowitz
The Ascension — Glenn Branca
The Madcap Laughs — Syd Barrett
Black Angels — George Crumb
Funky Kingston — Toots & The Maytals
Delusion of the Fury — Harry Partch
Oh Yeah — Charles Mingus
Le Sacre du Printemps — Igor Stravinsky
The Fugs — The Fugs
The Glory of the Human Voice — Florence Foster Jenkins

Foto tratta da Video Bowie