Damian Marley: ex carcere diventerà coltivazione di marijuana

Damian Marley, figlio dell’icona della musica reggae, sta per convertire un ex carcere in una fabbrica che coltiverà e produrrà marijuana.

Il progetto di Damian Marley è ambizioso: trasformare un ex penitenziario in una fabbrica di erba. Dopo averla decantata nelle sue canzoni, a buona memoria del mitico padre Bob Marley, Damian è pronto ad avviare questo progetto di cui si parla già in tutto il mondo. Il cantante giamaicano, insieme ai produttori della Ocean Grown Extracts, ha acquistato l’ex penitenziario Claremont Custody Center, e ne farà la sede di una fabbrica di erba. L’ex penitenziario è stato comprato per la somma di 4,1 milioni di dollari. L’edificio è situato nel comune californiano di Coaling, una zona che, stando a quanto riportano i media, è tristemente nota per l’alto tasso di inoccupati.

La partnership

Damian Marley non è tra gli unici investitori nel progetto: con lui ci sono anche i capi della Ocean Grown Extracts. Si tratta di un’azienda che produce già da tempo dei farmaci a base di marijuana. Come si sa già da anni, la cannabis è di grande aiuto per combattere la sintomatologia di molte malattie, anche degenerative: un sollievo che, opportunamente controllato, dovrebbe essere reso disponibile ai malati con forti dolori.

Il progetto della fabbrica

Il progetto di Damian è di grande impatto: come egli stesso ha dichiarato, questa fabbrica di cannabis nell’ex Claremont Custody Center potrebbe dare lavoro ad almeno cento persone. E pensare, come ha detto il popolare cantante giamaicano, che la coltivazione illegale di marijuana nel tempo ha fatto sì che molte persone finissero in carcere.

Gli effetti collaterali… positivi

La fabbrica di cannabis, oltre ad assicurare molti posti di lavoro agli abitanti della città californiana e non solo, avrebbe un altro grande pregio: quello di riempire anche le casse dello stato, con i contributi versati.

Fonte foto: commons

Rimani sempre aggiornato sul mondo della musica, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 05-10-2016

Caterina Saracino