Voucher per i concerti: cosa sono e come funzionano

Concerti annullati: cosa sono i voucher e come utilizzarli

Concerti rinviati a causa del Coronavirus: cosa sono i voucher e come funzionano.

Cosa sono i voucher e come funzionano? Questa una delle domande che maggiormente ci stiamo ponendo in questi giorni di emergenza Coronavirus. Tutti gli eventi dal vivo del mondo della musica, almeno quelli di medie e grandi dimensioni, sono infatti stati bloccati fino al 31 luglio 2020.

E per gli eventi slittati non è previsto un rimborso diretto, bensì tramite voucher. Vediamo nel dettaglio dunque come funziona questa tipologia di rimborso e a cosa dà diritto.

Cosa sono i voucher e come funzionano

Come rimborso dei biglietti di tutti i concerti annullati a causa della pandemia da Coronavirus è prevista l’emanazione di un voucher al richiedente. In sostanza, il biglietto acquistato viene riconvertito in un credito da utilizzare entro un anno dalla sua data di emissione attraverso le modalità indicate dai singoli sistemi di vendita e dalle biglietterie.

Il valore è obbligatoriamente pari a quello indicato dal biglietto di riferimento, comprensivo anche del diritto di prevendita, ma non delle commissioni.

Su ogni voucher saranno presenti questi elementi essenziali: la data di emissione; quella di scadenza; il valore; l’organizzatore; il codice particolare o numero progressivo. Va sottolineato comunque che il voucher non dà diritto all’accesso nei luoghi dei concerti, ma deve essere necessariamente convertito in un regolare biglietto.

Pubblico a un concerto
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/concerto-coriandoli-celebrazione-2527495/

Come usare i voucher

Il voucher non deve essere necessariamente utilizzato in una volta sola, ma può essere anche usato in più occasioni fino al raggiungimento del credito, che può essere integrato per completare ulteriori acquisti (anche cumulandolo con un altro voucher). Tuttavia, può essere utilizzato solo per l’acquisto di biglietti per concerti o spettacoli dell’organizzatore che lo ha emesso.

L’iter per la richiesta dell’emissione avviene seguendo le indicazioni relative ad ogni biglietteria di acquisto. Chi ha acquistato i biglietti presso un punto di vendita fisico, però, dovrà fare richiesta obbligatoriamente attraverso il canale online.

Anche per coloro che hanno acquistato un biglietto con l’opzione ‘ritiro sul luogo dell’evento’ ci sarà la possibilità di richiedere il voucher. Gli verranno infatti forniti via mail i dati necessari per inoltrare la richiesta.

Per quanto riguarda il limite di tempo, può essere richiesto entro trenta giorni dalla comunicazione dell’annullamento del concerto e dei relativi dettagli da parte degli organizzatori.

Di seguito un video live di Vasco Rossi, tra gli artisti che hanno visto slittare il proprio tour nel 2020:

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/concerto-coriandoli-celebrazione-2527495/

ultimo aggiornamento: 18-05-2020