Spotify: cos’è, come funziona e come si paga il servizio di streaming musicale più famoso e importante del mondo.

Spotify è sinonimo di rivoluzione, almeno nel mondo della musica (ma anche nella vita di tutti i giorni). Pur essendo nata del 2008, questa piattaforma streaming ha conquistato già gran parte dei Paesi dell’Europa, delle Americhe, dell’Oceania e dell’Asia.

Eppure c’è ancora chi si chiede: cos’è Spotify e come funziona? Andiamo a scoprire insieme i segreti di questo servizio musicale che ha portato il mondo dell’on demand sui nostri cellulari.

Spotify: come funziona

Il funzionamento di Spotify, al di là dei tantissimi aggiornamenti, è molto semplice. Si può scegliere che musica ascoltare tramite le playlist proposte dal servizio, o tramite quelle create dagli utenti. O si possono scegliere gli artisti da seguire e ascoltare solo la loro musica, o solo qualche loro canzone.

Si possono poi creare playlist originali, si può caricare la propria musica (con un account per artisti) e tanto altro ancora.

Il tutto gratuitamente… o quasi. La piattaforma è infatti disponibile in versione web per Mac e pc e in versione app per smartphone, tablet e ogni tipo di device a vostra disposizione in versione free, ma con tante pubblicità e con opzioni limitate. Ma come si può avere Spotify senza pubblicità? Semplice. Basta pagare e passare alla versione premium!

Spotify Premium: come pagare e come si usa

Passare a Premium è semplice. Basta seguire le indicazioni fornite dalla stessa app al momento dell’accesso. E se ti stai chiedendo come pagare Spotify (l’abbonamento standard costa 9,99€ al mese), la risposta è molteplice: la piattaforma accetta infatti diversi metodi di pagamento, comprese le carte prepagate del circuito Visa, MasterCard e American Express.

Singoli su Spotify
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/musica-sul-tuo-smartphone-spotify-1796117/

Usare l’app senza internet: come caricare musica

Stai cercando una particolare canzone su Spotify ma non riesci a provarla? Non scoraggiarti. Purtroppo la piattaforma, pur vantando gli album di tutte le major discografiche, non possiede un catalogo ancora completo. Ad esempio, manca ad oggi l’intero repertorio di Lucio Battisti.

Se ti stai chiedendo allora se è possibile caricare musica su Spotify, la risposta è sì, grazie ai brani locali. Ecco come fare. Da computer basta entrare nelle impostazioni del programma, cercare le cartelle in cui sono contenute le canzoni e ascoltarle selezionandole dalla sezione ‘File locali‘.

Nella versione app è invece necessario l’abbonamento Premium. Solo in questo caso è possibile creare una playlist con i brani locali sul pc e sincronizzarla con la funzione download della propria app. Un procedimento leggermente più meccanico, ma che permette di poter ascoltare le tue canzoni preferite anche senza internet e senza la loro presenza nel catalogo ufficiale.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/musica-sul-tuo-smartphone-spotify-1796117/

TAG:
Lucio Battisti news spotify Spotify Premium

ultimo aggiornamento: 10-04-2019


Febbre Game of Thrones: in arrivo la raccolta For the Throne, ispirato alla celebre serie telvisiva

Levante: cambia la location del concerto di Lecce