Grime: significato, cantanti e artisti del genere musicale nato a Londra e arrivato al successo grazie ad artisti come Skepta.

Nella storia della musica EDM e rap internazionale, una parentesi a sé l’ha vissuta dagli anni Duemila in poi il grime, un genere nato a Londra e sviluppatosi come una sorta di hip hop in salsa britannica. Di cosa si tratta? Di un’evoluzione naturale dell’urban londinese, con caratteristiche di garage, jungle, dancheall e hip hop. Andiamo a scoprire insieme quali sono i cantanti che lo hanno reso famoso in tutto il mondo e qual è la sua storia.

Che cos’è il grime: le caratteristiche

Partiamod alle caratteristiche principali. Il grime si può riconoscere per breakbeat rapidi e sincopati, con velocità che si attestano sui 140 bpm e un suono generalmente aggressivo. Dal punto di vista tematico, i suoi testi sono assimilabili a quelli della musica hip hop. Il genere inizialmente era conosciuto con nomi tra cui 8-bar per via della struttura dei versi a 8 battute, o Nu Shape, quando le strutture sono più complesse, da 16 o 32 battute. Il nome grime fu dato dai giornalisti. Ma qual è il significato di grime? Letteralmente ‘sporco’ o ‘sporcizia’, e si ricollega al fatto che le canzoni del genere parlavano spesso di ‘affari sporchi‘.

Rapper
Rapper

La storia del grime

Il genere venne inizialmente diffuso dalle stazioni radio pirata, arrivando a ottenere i primi riconoscimenti mainstream verso la metà degli anni Duemila, grazie agli exploit di artisti come Dizzee Rascal, Wiley, Kano e Lethal Bizzle. Furono loro i primi a far ascoltare questo nuovo genere nei rispettivi album d’esordio, Boy in Da Corner, Treddin’ On this Ice, Home Sweet Home e Against All Oddz, pubblicati tra il 2003 e il 2005. Di seguito Sittin’ Here di Dizzee:

Si trattava però ancora di exploit singoli. Nonostante questi primi successi, il genere faticava a emergere dall’underground. In pochi anni però l’esposizione mediatica della scena ha iniziato a crescere, arrivando a conquistare anche nuovi mercati, come quello americano grazie a superstar come Drake e i Migos, che se ne sono interessati. Dal 2014 inizia così la seconda epoca d’oro del grime, con protagonisti differenti dalla precedente, da Skepta a JME, passando per Tempa T e Stormzy.

Artisti e cantanti grime

I più importanti artisti del grime delle origini sono stati Dizzee Rascal, Wiley, Kano e Lethal Bizzle, ma a far esplodere il genere in tutto il mondo sono stati musicisti del calibro di Skepta, Stormzy, The Streets, Tinie Tempah, Tempa T, Flirta D, JME, Jammer, P Money, e poi gruppi come Ruff Sqwad, Boy Better Know, Roll Deap, So Solid Crew e così via. L’importanza del grime, in Gran Bretagna e non solo, è stata tale da ispirare anche artisti lontani da questo mondo, come M.I.A. ed Ed Sheeran.

TAG:
grime

ultimo aggiornamento: 21-04-2021


Chi è Leon, il quinto Maneskin

In memoria di Demetrio Stratos, ineguagliabile Maestro della voce