La classifica della prima serata di Sanremo 2018

Perché i Green Day si chiamano così?

Rispettano i pronostici Ermal Meta e Fabrizio Moro, deludono per ora le Vibrazioni e Roy Paci: ecco la classifica della prima serata di Sanremo 2018.

Si è conclusa la prima serata di Sanremo 2018, in cui i venti big si sono esibiti per la prima volta sull’Ariston con i loro inediti in gara. E che ve lo diciamo a fare, è già ora di classifica. I voti finali verranno calcolati in base a un sistema che considererà il televoto (40%), la giuria della stampa (30%), e la giuria demoscopica (30%), una giuria composta da 300 normali fruitori di musica, scelti per essere rappresentanti di tutti gli ascoltatori italiani.

Prima serata di Sanremo 2018: la classica provvisoria

Per ora, tuttavia, possiamo solo accontentarci del voto della giuria demoscopica, che ha votato gli artisti che sono stati suddivisi in tre categorie diverse, ognuna assegnata a un colore: la classifica alta (gialla), la classifica centrale (blu) e la classifica bassa (rosso). Ecco la classifica della prima serata:

Classifica alta

Annalisa – Il mondo prima di te
Lo Stato Sociale – Una vita in vacanza
Max Gazzé – La leggenda di Cristalda e Pizzomunno
Ermal Meta e Fabrizio Moro – Non mi avete fatto niente
Nina Zilli – Senza appartenere
Noemi – Non smettere mai di cercarmi
Ron – Almeno pensami

Classifica Centrale

Luca Barbarossa – Passami er sale
Elio e le Storie Tese – Arrivedorci
Giovanni Caccamo – Eterno
Mario Biondi – Rivederti
The Kolors – Frida
Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico – Imparare ad amarsi

Classifica Bassa

Red Canzian – Ognuno ha il suo racconto
Decibel – Lettera al Duca
Diodato e Roy Paci – Adesso
Enzo Avitabile e Beppe Servillo – Il coraggio di ogni giorno
Roby Facchinetti e Riccardo Fogli – Il segreto del tempo
Le Vibrazioni – Così sbagliato
Renzo Rubino – Custodire

Moro e Meta
FONTE FOTO: https://www.instagram.com/fabriziomoropage/?hl=it

Meta e Moro non deludono, male Paci, Le Vibrazioni e Rubino

Una classifica che vuol dire tutto e niente, certamente. Ma intanto già dalla prima serata di Sanremo 2018, dove per la prima volta abbiamo visto tutti i big insieme sul palco, si possono già capire diverse cose. Le canzoni più forti, per il momento, sembrano stare in classifica altaNon mi avete fatto niente di Moro e Meta ha rispettato le grandissime aspettative, come il collega Max Gazzè e così Annalisa, che ha aperto le danze di martedì sera.

Bene anche Nina Zilli e Lo Stato Sociale, che poco prima del Festival avevano dichiarato: «Arriveremo ultimi». «Beh, per il momento dovete accontentarvi di stare nella parte alta della classifica», gli diciamo noi.

Ordinaria amministrazione per Elio e le storie tese, Mario Biondi e The Kolors, mentre nella parte bassa della classifica troviamo tutti i Pooh (non insieme, chiaramente), Roy Paci, Renzo Rubino (la canzone, forse, va riascoltata) e Le Vibrazioni, che a quanto pare non sono riusciti ad infiammare l’Ariston come ci si aspettava.

Chissà se nelle prossime serate vedremo una classifica che andrà confermandosi, o al contrario, qualche ribaltone. In fondo, Sanremo è appena cominciato…

FONTE FOTO: https://www.instagram.com/fabriziomoropage/?hl=it

Rimani sempre aggiornato sul mondo della musica, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 07-02-2018

Lorenzo Martinotti