Tutto su Teddy Reno, il signor Ricordi

Teddy Reno: la carriera, la vita privata e le curiosità sul cantante, produttore e attore che ha rubato il cuore a Rita Pavone.

Quando la musica si faceva ancora con un’orchestra, quando l’America non aveva ancora conquistato i gusti degli italiani, c’era un nome che in Italia spadroneggiava: quello di Teddy Reno. Interprete della canzone melodica e romantica, tipica della nostra tradizione, è divenuto col tempo famoso soprattutto per essere il ‘signor Pavone’.

Andiamo a scoprire insieme alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Teddy Reno: la biografia

Ferruccio Merk Ricordi, questo il vero nome di Teddy Reno, è nato l’11 luglio 1926 sotto il segno del Cancro. Figlio di una donna di origine ebraica, riesce a sfuggire alla cattura dei tedeschi durante gli anni della Seconda guerra mondiale e trova rifugio a Milano Marittima con la famiglia, sotto falsa identità.

Teddy Reno
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/pg/Rita-pavone-e-teddy-reno-discografia-anni-60-70

Appassionato di musica fin da bambino, dopo la guerra parte per una prima tournée in Germania insieme all’orchestra inglese di Teddy Foster. Proprio attraversando il fiume Reno gli viene in mente di adottare un nome d’arte che prendesse spunto da quello del direttore d’orchestra e dal fiume tedesco.

Tornato in Italia, collabora con l’orchestra di Pippo Barzizza e prende parte a diverse trasmissioni radiofoniche della Rai. Ben presto, grazie a queste attività, arriva anche il successo discografico, sotto l’etichetta CGD, da lui stesso fondata.

Tra il 1948 e il 1961 diventa uno dei principali interpreti del genere melodico, grazie a singoli come Addormentarmi così, Trieste mia, Accarezzame, Chella lla e Come sinfonia:

Negli anni del maggior successo Teddy è anche uno dei protagonisti più importanti del Festival di Sanremo, pur non riuscendo mai a conquistare la vittoria. Arriva secondo nell’edizione del 1953 e terzo nel 1954, mentre ottiene maggior fortuna al Festival di Napoli del 1959, conquistando lavittoria con Sarrà chissà di Murolo.

Nel 1961 decide di mettere in pausa la sua carriera da interprete per dedicarsi principalmente all’attività discografica e fonda una nuova etichetta, la Galleria del Corso.

Nello stesso anno inventa il Festival degli sconosciuti di Ariccia, una kermesse promossa per lanciare nuovi talenti. La prima edizione viene vinta da una giovanissima e talentuosa cantante, Rita Pavone…

Cosa fa oggi Teddy Reno? Nonostante l’età avanzata continua a dedicarsi al mondo della musica con grande passione.

La vita privata di Teddy Reno: moglie e figli

Galeotto fu il Festival degli sconosciuti. Proprio la vincitrice della prima edizione della kermesse diventerà il grande amore della vita di Teddy Reno. Il produttore sposò Rita Pavone con rito religioso a Lugano, in Svizzera, nel 1968, infischiandosene delle polemiche innescate dalla differenza d’età tra i due.

Tra l’altro, Teddy era già separato dalla prima moglie, la produttrice cinematografica Vania Protti, al momento del matrimonio con Rita, e ottenne il divorzio solo nel 1971, dopo l’entrata in vigore della legge apposita. E a rendere ancora più scandalosa la situazione c’era un altro particolare: Teddy e Vania avevano già un figlio, Franco.

Ad ogni modo, nel 1976 Reno e Rita si risposarono civilmente ad Ariccia, il luogo del loro primo incontro. Dal loro amore nacquero altri due figli: Giorgio e Alessandro.

Sai che…

-Il padre di Teddy, Giorgio Merk, era un ingegnere originario di una famiglia aristocratica austroungarica.

-Negli anni Trenta il signor Merk dovette cambiare il suo nome nel ben più italiano Ricordi.

-Tra gli artisti da lui lanciati ricordiamo anche Bruno Lauzi.

Di seguito Piccolissima serenata di Teddy Reno:

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/pg/Rita-pavone-e-teddy-reno-discografia-anni-60-70

ultimo aggiornamento: 10-07-2019