Pubblicato online il video di Back to the Light, in cui Brian May si rapporta al suo Io più giovane con filmato risalenti al 1993.

Il chitarrista dei Queen, Brian May. ha pubblicato un nuovo video per accompagnare il suo singolo del 1992, Back to the Light, la title track del suo album di debutto solista di quell’anno, recentemente ristampato. Nella clip, l’attuale May assiste a un concerto della Brian May Band a Londra, per poi salire sul palco per apparire accanto al suo io più giovane. Il filmato più datato è stato estratto da un video dal vivo pubblicato nel 1993. “C’è dell’affetto in questo sguardo all’indietro“, ha detto il chitarrista: “Se ripenso a me stesso una trentina d’anni fa vedo un uomo senza alcuna idea dell’incredibile viaggio che doveva ancora affrontare“.

Brian May
Brian May

Brian May, il video del nuovo singolo Back to the Light

Brian May ha appena ristampato il suo album di debutto da solista Back To The Light e, per commemorare l’occasione, ha viaggiato indietro nel tempo per esibirsi con il suo Io più giovane in un nuovo video. Il video mostra un May con la mascherina che entra in una sala da concerto vuota, prima di avere una visione di se stesso e della band che eseguono la title track del suo album del 1992. Dopo un lampo di luce blu, anche il Brian May del 2021 inizia a eseguire la canzone, prima che entrambe le versioni del chitarrista dei Queen chiudano la traccia sul palco l’una accanto all’altra. Il video:

In una recente intervista ad UCR, May ha ricordato come sentiva che la sua vita stava andando in pezzi quando iniziò a lavorare su Back to the Light. Insieme a una serie di problemi personali, continuava a lavorare con i Queen pur sapendo che Freddie Mercury non aveva molto da vivere. Il nuovo video mostra il chitarrista arrivare alle porte dell’Hammersmith Odeon di Londra (come accadde al tempo) dove trova il 45enne Brian May sul palco con una band che include il batterista Cozy Powell e il bassista Neil Murray.

Un nuovo album strumentale in vista?

Il chitarrista dei Queen Brian May dice che se mai pubblicasse un altro album da solista, potrebbe essere completamente strumentale, secondo quanto riporta Guitar World. In una nuova intervista a Goldmine, May ha parlato della possibilità di realizzare un nuovo disco da solista. “Stranamente, penso che questa volta probabilmente sarebbe strumentale“, spiega. “Perché ho abbastanza idee. E ho un sacco di cose in sospeso“.

Potrebbe volerci un po’ di tempo prima di ascoltare nuovo materiale da solista dall’uomo dei Queen, dato che ha ancora “un grande tour da fare” con la band. “Abbiamo rimandato e posticipato il tour dei Queen, che abbiamo iniziato poco prima che arrivasse il Covid”, continua.

“Il prossimo maggio faremo un sacco di tour. Una volta fatto, penso che avrò l’opportunità di sedermi, e se sarò risparmiato – come diceva mia madre – e ancora funzionante, penso che potrei fare l’album”.

Come spiega, un album strumentale segnerebbe una svolta nella filosofia per Brian May, che dice che le canzoni per lui “riguardano i cantanti e le voci”.

Rock strillo

ultimo aggiornamento: 19-09-2021


Status Quo, le cinque migliori canzoni: da Caroline a Slow Train

Ligabue, 30 anni di Lambrusco coltelli rose e pop corn: canzoni e storia