Bloccato lo sgombero dei beni nella casa di Morgan, l’artista esulta sui social

Lo sgombero della casa di Monza di Morgan è stato bloccato dal Tribunale Fallimentare: lo annuncia il cantante sui propri social.

Nuovo capitolo nella lunga querelle relativa allo sfratto di Morgan. Stavolta la notizia è positiva per il cantautore: il Tribunale Fallimentare di Monza ha bloccato lo sgombero forzato dei beni presenti all’interno dell’abitazione.

A renderlo noto al pubblico è stato lo stesso artista, che ha dichiarato in una nota: “I magistrati stanno agendo in modo inaspettatamente riguardoso del valore contenuto nella casa gialla“. E adesso cosa succederà?

Bloccato lo sgombero della casa di Morgan

Dunque tutto ciò che è presente all’interno della casa dell’ex Bluvertigo, dalle opere d’arte ai manoscritti, passando per i dischi, rimarranno dove sono.

Una decisione che ha reso felicissimo Morgan. La sua battaglia per il mantenimento della casa è infatti motivata in larga parte anche dalla presenza di tutto ciò che ha fatto parte della sua vita, una serie di collezioni dal valore artistico incommensurabile.

Morgan
Morgan

Morgan esulta sui social

Per rendere pubblica la bella notizia a tutti i suoi fan il cantante ha diramato una nota ufficiale, postata anche sulla sua pagina Facebook: “Tutto quello che c’è dentro, la tecnologia e i teatrini di legno, la costumeria di scena, gli arredi autocostruiti, le scritte sui muri, i quadri, le fotografie, tutto, tutto rimane dove sta“.

L’artista aggiunge poi che quando lui e pochissimi amici hanno gridato all’Italia di tenere ‘giù le mani dall’arte’ sono riusciti evidentemente ad arrivare alle orecchie giuste.

Se ne riparla al processo, il 6 agosto“, ha concluso Morgan. Dove alloggerà in queste settimane l’artista non è però chiaro visto che l’invito di Vittorio Sgarbi a Sutri era stato bloccato dal consiglio comunale.

Il noto critico d’arte aveva proposto al cantautore in alternativa una dimora a Nepi, dove invece a quanto pare sarebbe accolto a braccia aperte. Ma per ora non si sa se Castoldi abbia accettato o meno la destinazione. L’unica cosa certa è che la sua battaglia continua e che negli ultimi giorni ha anche denunciato l’acquirente della sua casa di Monza per speculazione.

Di seguito il post di Morgan con l’annuncio del blocco dello sgombero:

ultimo aggiornamento: 11-07-2019