Barbieri, un addio nel segno di Parigi

Leandro Barbieri, soprannominato “Gato”, è venuto a mancare nella giornata di ieri, salutando tutti con la composizione della colonna sonora del film Ultimo tango a Parigi

Un addio doloroso, di quelli che i fans non vorrebbero mai dover fare. Leandro Barbieri, all’età di 84 anni, è venuto a mancare nella giornata di ieri, facendo iniziare nel peggiore dei modi il mese di Aprile. Sassofonista e compositore argentino, il “Gato” era diventato celebre grazie alla composizione della colonna sonora del film Ultimo tango a Parigi, nel pieno segno della bandiera francese.

Le origini

Leandro Barbieri è nato a Rosario il 28 Novembre 1932, studiando, sin dall’inizio, clarinetto, sassofono e composizione a Buenos Aires. Dopo un inizio dedicato interamente agli studi ed all’apprendistato, il “Gato” si trasferisce in quel di Roma, registrando l’assolo “Sapore di sale” per il giovane arrangiatore Ennio Morricone, partendo poi alla volta di Milano per partecipare alla registrazione dell’album Nuovi sentimenti di Giorgio Gaslini.

Il periodo d’oro

Il momento più alto della sua carriera, però, Barbieri lo registra nel 1972 quando, in collaborazione con Bernardo Bertolucci, realizza la colonna sonora del film Ultimo tango a Parigi, ricevendo un premio di notevole importanza, ossia un Grammy Award. La sua carriera, quindi, ha visto anche qualche introduzione nel momento del pop, con diverse collaborazioni con personaggi celeri quali Carlos Santana, Antonello Venditti e Pino Daniele. Dopo la morte della moglie Michelle, il “Gato” cade inesorabilmente nel dimenticatoio, andando in pensione prima del tempo, a partire dagli anni ’80. Soltanto negli anni ’90 decide di rimettersi in carreggiata, esibendosi nuovamente dal vivo proprio come una volta, durante il periodo giovanile. Una scomparsa, la sua, davvero difficile da digerire, considerando la vita vissuta e la carriera effettuata, con tutti i suo i fans che avrebbero voluto ascoltarlo per l’ultima volta prima di dirgli addio.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 03-04-2016

Mario Sorbo