La sesta puntata di X Factor 2020: il racconto della serata Last Call, l’ultima chiamata per arrivare ai Live per i talenti di Hell Raton, Mika, Emma e Manuel Agnelli.

X Factor 2020 è arrivato alla vigilia della fase emozionante, quella dei Live. Nei Last Call i venti talenti rimasti in gara avranno l’ultima opportunità per convincere i giudici e per poter entrare nelle quattro squadre, quelle degli Under Uomini e Donne, quella degli Over e quella dei Gruppi. Andiamo a scoprire cosa è successo in questa puntata e quali sono state le scelte di Mika, Hell Raton, Emma e Manuel Agnelli.

X Factor 2020: Last Call

Si parte con le Under Donne di Hell Raton, per la serata accompagnato da Lazza e da Mara Sattei. La prima a cantare è Diana Huber, che presenta la cover Delicate di Damien Rice. Tocca quindi a Cmqmartina, con Tensione evolutiva di Jovanotti. Arriva quindi il momento di Ale, che canta una versione rivisitata di M12ano di tha Supreme. Si passa a Mydrama, con Dio$ No$ Libre del Dinero di Rosalia. Conclude il quintetto Casadilego con Kitchen Sink dei Twenty One Pilots. La scelta è durissima, ma alla fine a passare ai Live sono Cmqmartina, Casadilego e Mydrama.

Seconda squadra. Tocca agli Over di Mika, con l’aiuto dello scrittore Francesco Vezzoli. Apre le danze N.A.I.P. che omaggia Franco Battiato con Bandiera bianca. Il secondo a esibirsi è Disarmo con Lover, You Should’ve Come Over di Jeff Buckley. Terza Eda Marì, che stavolta punta su una cover, La musica non c’è di Coez. Si prosegue con Chic di Izi, presentata da Kaima. Chiude il quintetto Verga con un mash up tra Il mondo nuovo di Neffa e Ora che fai di Salmo. A passare alla fase dei Live sono Eda, Verga e N.A.I.P.

Mika
Mika

Terzo team, quello dei Gruppi di Manuel Agnelli. Il cantautore si fa aiutare dall’artista Gibi. Rompono il ghiaccio i Little Pieces of Marmelade con Helter Skelter dei Beatles. Seconda band sono gli Yellow Monday, con Kurt Cobain di Brunori Sas. Tocca quindi ai Melancholia, con White Rabbit degli Jefferson Airplane. Senza alcuna pausa arriva il momento degli Wime, che presentano la loro versione di Curami dei C.C.C.P. Ultimi ma non ultimi i Manitoba, con The Last Goodbye dei Kills. La scelta è dura, ma a passare il turno sono i Little Pieces of Marmelade, i Manitoba e i Melancholia.

Manuel Agnelli
Manuel Agnelli

Ultima squadra da formare, quella degli Under Uomini di Emma, affiancata per l’occasione da Dardust. Si parte con Leo Meconi, che canta Superstition di Stevie Wonder. Tocca quindi a Blue Phelix, che presenta l’inedito Midnight. Arriva poi il momento di Roccuzzo, che canta La notte di Arisa. Quarto è Blind con un suo inedito, Fatti miei. Si chiude con Filippo Santi, altro artista da inedito: 92B. Incredibile, a passare il turno sono proprio Santi, Blue Phelix e Blind. Tra le lacrime, Emma fa fuori Roccuzzo, che aveva stupito tutti nelle precedenti.

Di seguito il replay del Last Call:

TAG:
strillo X Factor

ultimo aggiornamento: 23-10-2020


Laura Pausini presenta Io sì: “Ho avuto una crisi, questa canzone mi ha sbloccata”

Ariana Grande diventa presidente degli USA nel video di Positions