Il nuovo disco di Franco Battiato, un mix tra musica elettronica e sperimentale, che non ha tralasciato il sound degli anni ’70, è appena uscito.

Il disco di Franco Battiato si intitola“Joe Patti’s Experimental group” ed è nato con la collaborazione del sound engineer Pino Pinaxa Pischetola. Lo stesso Battiato ha curato i dettagli acustici, ne ha seguito ogni parte della produzione e della realizzazione sonora del disco.

Rinnovarsi significa catturare le attenzioni di un pubblico variegato, così Franco Battiato ha lanciato un album, più di musica elettronica sperimentale più attenti a frequenze, suoni e timbri di origine asiatica che  pop. Tutto ciò segna un ritorno alla sua prima corrente artistica degli anni ’70 che l’ha visto come protagonista della musica d’avanguardia, prima della virata al genere pop nel 1978 con l’album “L’era del cinghiale bianco” .

Franco Battiato ha deciso di essere più musicista che cantante, dedicando particolare attenzione alle tastiere, al pianoforte e al sintetizzatore.

Il nuovo album di Franco Battiato  ha ottenuto una grande approvazione incondizionata dei suoi fans, che gli ha fatto proseguire il suo tour per l’Italia.

Grande successo già in questi giorni per il singolo “Proprietà proibita”, ovvero un remake del celebre brano che Battiato fece uscire nel 1974.

Franco Battiato dichiara:

“Per me l’unica cosa che conta nella vita è la parte esistenziale, quella che ti mette alla prova: non mi interessano le conferme, essere rassicurante per il pubblico, dargli quello che vuole. Se fai questo tradisci il tuo ruolo che è quello di fare ciò che interessa a te, non quello che interessa a loro”.


Il nuovo album di Ariana Grande “My Everything” è uscito in Italia

Justin Timberlake fa gli auguri a un fan autistico