I Simple Plan promuoveranno il loro nuovo album, rilasciato a cinque anni di distanza dall’ultimo, con un tour europeo che coinvolgerà anche l’Italia.

Sono tornati a cinque anni di distanza dall’ultimo disco: i Simple Plan sono di nuovo in pista con Taking one for the team, album che è stato anticipato dai singoli Boom, I don’t wanna be sad, Opinion overload e I don’t wanna go to bed. E questo disco sarà promosso anche in Italia, visto che domani e dopodomani i Simple Plan suoneranno rispettivamente all’Estragon Club di Bologna e all’Alcatraz di Milan. L’Italia fa parte di una serie di tappe europee che vedranno la band in tour nei prossimi giorni: tante sono le date sold-out, non solo quelle italiane di Bologna e Milano ma anche quelle di Parigi, Losanna, Amburgo, Strasburgo, Colonia.

Il ritorno in Italia dopo i due Festival estivi

Si tratta di un ritorno in Italia dopo le esperienze della scorsa estate, quando i Simple Plan si erano esibiti al Postepay Rock in Roma e all’Home Festival di Treviso. I fan italiani rimasti a bocca asciutta sperano in una terza data italiana ma al momento si inseguono solo rumors, anche perché il calendario è fitto e i prossimi impegni non lasciano spazio per l’inserimento di una ulteriore tappa nel nostro paese.

Ecco il post Instagram apparso sull’account ufficiale che riepiloga le date della band:

Il nuovo album dei Simple Plan

A produrre il nuovo disco dei Simple Plan è stato Howard Benson e nel totale i brani sono quattordici. Nell’album sono presenti alcuni duetti, tra cui quello con Jordan Pundik (Farewell), con R. City (Singing in the rain) e Juliet Simms (I dream about you).

Ecco la tracklist:

Opinion overload
Boom!
Kiss me like nobody’s watching
Farewell
Singing in the rain
Everyting sucks
I refuse
I don’t wanna go to bed
Nostalgic
Perfectly perfect
I don’t wanna be sad
P.S. I hate you
Problem child
I dream about you


Walk The Moon anche in Italia: per la band dell’Ohio unica data al Fabrique di Milano

Ennio Morricone si aggiudica l’Oscar per la colonna sonora di The Hateful Eight