Nasce Scena Unita, l’iniziativa di Fedez e di altri personaggi del mondo della musica e dello showbiz per aiutare i lavoratori dello spettacolo.

Le star della musica e dello spettacolo italiano si uniscono per aiutare i lavoratori in questo momento più in difficoltà. Nasce Scena Unita per i lavoratori della musica e dello spettacolo, un’iniziativa presentata a Milano il 13 novembre da Fedez e da tutte le entità coinvolte. Si tratta di un progetto patrocinato dal Ministero per i beni delle attività culturali e per il turismo volto a creare un fondo a sostegno dei lavoratori. “Non è una mia iniziativa“, ha spiegato il rapper, come già anticipato durante la sua ospitata a X Factor: “Fondamentale è raccontarla come un atto collettivo, come un’opera di coesione vera“.

Cos’è Scena Unita

L’obiettivo principale di Scena Unita è la creazione di un fondo da utilizzare per sostenere i lavoroatori dello spettacolo. Il 50% dei fondi raccolti saranno destinati a un aiuto diretto. Il 25% per attività formative e il restante 25% per fornire supporto a progetti profit e no profit per occasioni di lavoro attraverso bandi.

La gestione di un fondo di tale entità sarà affidata al CESVI, organizzazione umanitaria italiana laica e indipendente, con la collaborazione di La musica che gira e Music Innovation Hub. Spiega Fedez: “Ad oggi per noi aveva senso che tutti gli artisti si spendessero in prima persona, partecipando non solo prestando la propria immagine ma anche donando. Vedere gli artisiti che escono dalle loro torri d’avorio e si rimboccano le maniche è simbolico“.

Ad ogni modo chiunque vorrà potrà effettuare una donazione attraverso la piattaforma di crowdfunding ForFunding.it messa a disposizione da Intesa Sanpaolo, che ha fatto partire con entusiasmo questo progetto attraverso una generosa donazione.

Fedez
Fedez

Chi ha aderito a Scena Unita: Fedez e non solo

In meno di un mese sono già stati raccolti circa 2 milioni di euro, spiega il rapper. 1 milione è stato donato da Amazon Prime Video, 250mila euro da Banca Intesa. Il resto è invece frututo delle donazioni dei partner del progetto e degli 85 artisti coinvolti nell’iniziativa.

Questi tutti i nomi coinvolti in Scena Unita, in ordine alfabetico:

Achille Lauro – Alessandra Amoroso – Amadeus – Annalisa – Arisa – Baby K – Beba – Bianca Atzei – Boro Boro – Brunori Sas – Calcutta – Caparezza – Cara – Carl Brave – Carlo Verdone – Chiara Ferragni – Chiara Galiazzo – Claudio Baglioni – Coez – Colapesce – Cosmo – Dardust – Dargen D’amico – DJ Slait – Elio e le storie Tese – Elisa – Emma Marrone – Ermal Meta – Ernia – Eugenio in via di Gioia – Fabrizio Moro – Federica Abbate – Federica Carta – Fedez, Fiorello – Fred De Palma – Gaia Gozzi – Gemitaiz – Ghali – Gianna Nannini – Gianni Morandi – Gigi D’Alessio – Gio Evan – Giorgio Poi – Giovanni Caccamo – Guglielmo Scilla – Hell Raton – Il Volo – J-ax – Jack The Smoker – Lazza – Leon Faun – Levante – Lo stato sociale – Lorella Boccia – Low Kidd – Madame – Madman – Mahmood – Mannarino – Manuel Agnelli – Mara Sattei – Maria De Filippi – MezzoSangue – Michele Bravi – Michelle Hunziker – Motta – Myss Keta – Nayt – Niccolò Fabi – Nitro – Paolo Bonolis – Pinguini Tattici Nucleari – Priestess – Rose Villain – Rovere – Sabrina Ferilli – Senhit – Seryo – Shade – Simona Molinari – Tha Supreme – Tommaso Paradiso – Vasco Brondi – Vegas Jones – Young Miles.

Il rapper milanese ha anche spiegato che l’importante è adesso focalizzarsi su chi ha accettato e aderito, ma tiene a sottolineare che dire che tutti hanno aderito sarebbe dire il falso. Per quanto riguarda le aziende partner, invece, sono stati fatti i nomi di:

Amazon Prime Video – Banca Intesa San Paolo – Estetista Cinica – Fendi – Vertigo – Friends & Partners – Magellano Concerti – Vivo Concerti – Live Nation – Arcobalento Tre Srl – Sony Music Entertainment Italy – Warner Music – Universal Music Italia – Fimi – Endemol Shine – Fremantle Italia – Layla Cosmetics – Trident – BPM Concerti – 42 Records – Bomba Dischi – Eclectic – DNA Concerti – Tanta Roba – Alchimia – SDL


L’umanità secondo i Negramaro

Musica e cinema: quanti stimoli per il mondo della moda!