Sanremo 2021, terza serata: il racconto della serata del 4 marzo, con 26 cantanti e tanti ospiti del mondo della musica e non solo.

Prosegue la marcia del Festival di Sanremo 2021, il più difficile della storia. I numeri dell’auditel non stanno premiando questa 71esima edizione, e forse era prevedibile. Senza pubblico il pathos è minore, ma non mancano i motivi d’interesse e anche le polemiche. La terza serata è dedicata alla canzone d’autore. Gli artisti in gara interpreteranno grandi brani della nostra storia accompagnati, quasi in tutti i casi, da un ospite d’onore. Ecco il racconto della terza serata del Festival.

Sanremo 2021: la terza serata

C’è grande attesa per la serata speciale del Festival di Sanremo, quest’anno dedicata a cover importanti, tutte tratte dalla nostra canzone d’autore. Ma nel corso della serata ci sarà spazio per grandi ospiti, dai Negramaro al padrone di casa, Achille Lauro.

Amadeus
Amadeus

Questo il ripassone del programma delle cover di stasera proposto dalla Rai:

Di seguito l’ordine di uscita secondo quanto riportato dal portale AllMusic Italia:

1 – Noemi – Prima di andare via (Neffa) con Neffa
2 – Fulminacci – Penso positivo (Jovanotti) con Valerio Lundini e Roy Paci
3 – Francesco Renga – Una ragione di più (Ornella Vanoni) con Casadilego
4 – Extraliscio feat. Davide Toffolo Medley Rosamunda (Gabriella Ferri) con Peter Pichler
5 – Fasma – La fine (Nesli) con Nesli
6 – Bugo – Un’avventura (Lucio Battisti) con i Pinguini Tattici Nucleari
7 – Francesca Michielin e Fedez – Medley (Calcutta – Del verde, Daniele Silvestri – Le cose che abbiamo in comune, Jalisse – Fiumi di parole, Non amarmi – Aleandro Baldi e Francesca Alotta)
8 – Irama – Cyrano (Francesco Guccini)
9 – Maneskin – Amandoti (Cccp Di Giovanni Lindo Ferretti) con Manuel Agnelli
10 – Random – Ragazzo fortunato (Jovanotti) con i The Kolors
11 – Willie Peyote – Giudizi universali (Samuele Bersani) con Samuele Bersani
12 – Orietta Berti – Io che amo solo te (Sergio Endrigo) con Le Deva
13 – Gio Evan – Gli anni (883) con i cantanti di The Voice Senior
14 – Ghemon – Medley Le ragazze, Donne, Acqua e sapone, La canzone del sole con i Neri Per Caso
15 – La Rappresente di Lista – Splendido Splendente con Donatella Rettore
16 – Arisa – Quando (Pino Daniele) con Michele Bravi
17 – Madame – Prisencolinensinainciusol (Adriano Celentano)
18 – Annalisa – La musica è finita (Ornella Vanoni)
19 – Lo Stato Sociale – Non è per sempre (Afterhours) con Sergio Rubini e i lavoratori dello spettacolo
20 – Gaia – Mi sono innamorato di te (Luigi Tenco) con Lous And The Yakuza
21 – Colapesce e Dimartino – Povera patria (Franco Battiato)
22 – Coma_Cose – Il mio canto libero (Lucio Battisti) con Alberto Radius e Mamakass
23 – Max Gazzè e Trifluoperazina Monstery Band – Del mondo (Csi Di Giovanni Lindo Ferretti) con Daniele Silvestri e The Magical Mistery Band
24 – Malika Ayane – Insieme a te non ci sto più (Caterina Caselli)
25 – Ermal Meta – Caruso (Lucio Dalla) con Napoli Mandolin Orchestra
26 – Aiello – Gianna (Rino Gaetano) con Vegas Jones

Rosario Fiorello
Rosario Fiorello

L’apertura di Amadeus e Fiorello è sulle note di Perché Sanremo è Sanremo, un bell’omaggio nostalgico a Pippo Baudo. Senza perdersi in chiacchiere, i due introducono l’omaggio dei Negramaro a Lucio Dalla, con 4 marzo 1943. La loro parentesi sul palco termina con la splendida Meraviglioso di Domenico Modugno.

S’inizia quindi con la gara. Rompono il ghiacchio Noemi con Neffa, il brano è Prima di andare via. Si prosegue rapidamente con Fulminacci, Valerio Lundini e Roy Paci che interpretano Penso positivo di Jovanotti. Una doppietta fulminea prima dell’ingresso della madrina di stasera, la top model Vittoria Ceretti. Proprio lei presenta Francesco Renga e Casadilego, che interpretano Una ragione di più di Ornella Vanoni.

https://twitter.com/SanremoRai/status/1367572208588099585

Si riparte con gli Extraliscio con Davide Toffolo e Peter Pichler e il loro Medley Rosamunda. Una scarica di energia romagnola (e in parte friulana e tedesca) che confluisce in un nuovo siparietto Ama-Fiorello, con tanto di audio WhatsApp di Vasco Rossi. Un siparietto chiuso da un’ottima performance di Fiorello, prima del rientro in gara con Fasma e Nesli che cantano La fine. La loro esibizione però viene interrotta da un problema tecnico ai microfoni. Pausa pubblicitaria e i due ci riprovano. Stavolta arrivano in fondo senza problemi, e lasciano subito spazio a Bugo e ai Pinguini Tattici Nucleari con Un’avventura di Lucio Battisti.

Senza pause si prosegue con Francesca Michielin e Fedez, che presentano il medley E allora felicità. Dopo il divertimento regalato dalla coppa si prosegue con la registrazione di Irama, che canta Cyrano di Francesco Guccini con un’introduzione inedita dello stesso maestrone. Non ci si ferma mai, e sul palco arrivano i Maneskin con il loro maestro, Manuel Agnelli, per cantare Amandoti dei CCCP.

Dopo una pausa pubblicitaria si prosegue con Random, che canta Ragazzo fortunato accompagnato dai The Kolors. Grande energia per i giovani artisti, che lasciano poi il palco a Willie Peyote e Samuele Bersani per Giudizi universali. Un mare di emozioni, prima di introdurre sul palco una nuova ospite, l’attrice Antonella Ferrari, che racconta la sua battaglia con la sclerosi multipla.

La gara riprende con Orietta Berti e Le Deva con Io che amo solo te di Sergio Endrigo. Grande intensità per la cover dell’usignolo di Cavriago. Arriva quindi il momento di Zlatan Ibrahimovic, che ha raggiunto l’Ariston dopo una disavventura causata dal traffico. Con l’aiuto del campione svedese, Amadeus presenta il concorrente successivo, Gio Evan con i cantanti finalisti di The Voice Senior, nell’interpretazione di Gli anni degli 883.

Stacco pubblicitario, e al rietro tocca a Ghemon con i Neri per caso con un medley intitolato L’essere infinito: lei. Un momento di raffinato canto prima di un nuovo siparietto targato Zlatan. Il calciatore rossonero introduce il suo primo ospite, Sinisa Mihajlovic, attuale allenatore del Bologna. In questo segmento Sinisa e Ibra raccontano la storia della loro amicizia e terminano il tutto cantando con Fiorello e Amadeus Io vagabondo dei Nomadi.

La pausa si conlcude così e finalmente si riparte con la gara. Salgono sul palco La Rappresentante di Lista e Donatella Rettore per interpretare Splendido splendente. Dopo l’energia della loro performance si passa ad Arisa e Michele Bravi, che cantano Quando di Pino Daniele. Momento molto emozionante, come anche l’ingresso sul palco di Donato Grande, giocatore di Powerchair che racconta ad Amadeus e Ibrahimovic la sua storia.

Si riparte con il terzo quadro di Achille Lauro, con Monica Guerritore ed Emma. Il brano interpretato stasera è Penelope. Per l’occasione il cantante romano duetta con l’artista salentina. Breve siparietto di Amadeus e Fiorello prima del ritorno in gara. Madame canta Prisencolinensinainciusol di Adriano Celentano.

I diciottesimi artisti a esibirsi in serata sono i ragazzi dello Stato Sociale con Emanuela Fanelli e Francesco Pannofino con Non è per sempre degli Afterhours, Il messaggio dei lavoratori dello spettacolo emoziona i presenti. Si passa quindi ad Annalisa con Federico Poggipollini per La musica è finita di Ornella Vanoni. Suoni internazionali sul palco dell’Ariston con la versione di Mi sono innamorato di te cantata da Gaia e da Lous and the Yakuza. Senza alcuna sosta con il tempo che corre inesorabile, raggiungono il centro del palco Colapesce e Dimartino per interpretare Povera patria.

Ancora la musica di Battisti al centro della serata. Si presentano sul palco i Coma_Cose con Alberto Radius e Mamakass per la loro Il mio canto libero. Breve pausa pubblicitaria e si ritorna sul palco per portare al termine questa lunghissima serata musicale. Ma prima si ripresentano i Negramaro con un medley dei loro due ultimi singoli. Un intermezzo promozionale che anticipa il ritorno sul palco di Malika Ayane con Insieme a te non ci sto più di Caterina Caselli.

Con un’accelerata incredibile, si corre al prossimo concorrente. Tocca a Max Gazzè con la Magical Mistery Band (Daniele Silvestri) e la loro Del mondo dei CSI. Penultimo Ermal Meta, che canta Caruso accompagnato dai mandolini della Napoli Mandolin Orchestra. E si arriva al gran finale: chiude Aiello con Vegas Jones per Gianna di Rino Gaetano.

Di corsa si arriva alla classifica dell’orchestra:

26 – Coma_Cose
25 – Random
24 – Gio Evan
23 – Bugo
22 – Aiello
21 – Francesca Michielin e Fedez
20 – Fasma
19 – Francesco Renga
18 – Madame
17 – Noemi
16 – Malika Ayane
15 – Fulminacci
14 – Colapesce e Dimartino
13 – Irama
12 – Gaia
11 – Lo Stato Sociale
10 – Ghemon
9 – La Rappresentante di Lista
8 – Max Gazzè
7 – Annalisa
6 – Maneskin
5 – Arisa
4 – Willie Peyote
3 – Extraliscio feat. Davide Toffolo
2 – Orietta Berti
1 – Ermal Meta

Questa invece la top ten della classifica generale:

10 – Maneskin
9 – Orietta Berti
8 – Extraliscio feat. Davide Toffolo
7 – Malika Ayane
6 – Lo Stato Sociale
5 – Irama
4 – Arisa
3 – Willie Peyote
2 – Annalisa
1 – Ermal Meta

TAG:
Sanremo strillo

ultimo aggiornamento: 04-03-2021


Il significato di Dieci, la nuova canzone di Annalisa

Sanremo 2021, le pagelle della terza serata: da brividi Peyote-Bersani e Lo Stato Sociale