Sangue e Pioggia, tra irriverenza tanto coraggio: l’ultimo lavoro dei Cuccioli Morti

Perché i Green Day si chiamano così?

Funk hardcore all’italiana: Pioggia e Sangue, una (bella) vece fuori dal coro.

Neverland Records – Tra le ultime arrivate ma sicuramente tra le più attese, Sangue e Pioggia è l’ultimo lavoro dei Cuccioli Morti, la band genovese facente parte della scuderia della casa discografica Neverland Records. Uscita lo scorso 16 maggio e disponibile in tutti i digital store, la canzone ha già riscosso un buon numero di ascolti e il sostanziale consenso del pubblico.

Come ogni nostra creazione, Sangue & Pioggia si è creata praticamente da sola. Il giro di basso è stato creato dal chitarrista, e in realtà tutta la canzone, anche il testo, è stata creata attorno a questo. Il testo parla della profondità di alcuni rapporti umani che può sovrastare qualsiasi altro avvenimento esterno; basta trovare la situazione, il contesto e le persone che vivono di quello che vivi tu per ritrovarti e cominciare a creare“; con queste parole Blasco Pezzi, cantante del trio, ha presentato quella che potremmo definire la canzone di svolta della band, quella destinata a farli intraprendere il cammino sulla strada della Musica, quella vera, quella fatta di oneri e onori e soprattutto soddisfazioni.

Cuccioli Morti (Blasco Pezzi – cantante; Yussef Khafel – bassista; Nicholas Martella – chitarrista) nascono a Genova nel 2011 come trio hardcore prima di completare il loro percorso di crescita e affermarsi come un sestetto che guarda al funk e all’hip hop (senza però dimenticare le radici, e questo è sempre un bene).

Rimani sempre aggiornato sul mondo della musica, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 05-06-2017

Nicolò Olia