Roby Facchinetty, Symphony: i dettagli del nuovo album del cantautore bergamasco, con un’orchestra e un brano di Stefano D’Orazio.

C’è un nuovo album per Roby Facchinetti. L’ex cantautore dei Pooh ha pubblicato il suo quarto disco da solista. Un disco che nasconde una piccola grande sorpresa: una canzone scritta dal compianto Stefano D’Orazio. Interamente prodotto e realizzato dallo storico tastierista, presenta oltre cento minuti di grande musica, un doppio cd con quattordici brani del repertorio classico della band bolognese e ben cinque inediti. Scopriamo insieme tutti i dettagli di questo nuovo emozionante lavoro.

Roby Facchinetti
Roby Facchinetti

Roby Facchinetti, Symphony: il nuovo album

Cinque i brani inediti di questo quarto progetto solista del grande Roby: La musica è vita, Che meraviglia e Se perdo te, scritti con l’autrice Maria Francesca Polli, Respiri, brano strumentale, e poi Grande Madre, canzone che vanta al suo interno un testo firmato dall’indimenticabile Stefano D’Orazio.

Parlando di questo pezzo, Facchinetti ha dichiarato di aver mantenuto una promessa al compianto cantautore e batterista, e ha aggiunto: “Si tratta di una preghiera rivolta alla Grande Madre, una poesia scritta da un credente, anche se Stefano non era praticante. Non è un testo evocativo, ma invocativo e credo davvero che dopo quello che sta accadendo abbiamo bisogno di aiuto dall’alto“.

Tutte le canzoni sono state eseguite da Roby insieme alla grande Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana e dalla Budapest Art Orchestra, dirette entrambe dal maestro Diego Basso. In alcuni brani è presente anche il soprano Claudia Sasso, una delle più importanti voci liriche di questo momento.

I concerti di Roby Facchinetti

Roby non si limiterà a regalare nuova musica. I brani del nuovo repertorio e i pezzi storici della sua carriera saranno anche portati in tour dal 22 marzo 2022. Queste le date già confermate:

– 22 marzo al Teatro Donizetti di Bergamo
– 29 marzo al Teatro Lirico di Milano
– 4 aprile al Teatro Verdi di Firenze
– 7 aprile al Teatro Comunale di Mantova
– 9 aprile al Teatro della Conciliazione di Roma

Riproduzione riservata © 2022 - NM

strillo

ultimo aggiornamento: 30-11-2021


Red Canzian, 70 anni e una carriera senza rimpianti: “Ho sempre voluto fare la rockstar”

Maneskin ancora da record negli Stati Uniti: mai nessuno come loro