Pete Doherty si racconta, in attesa del nuovo disco: fonte d’ispirazione Amy Winehouse

Perché i Green Day si chiamano così?

Atteso entro l’anno il nuovo disco dei Libertines di Pete Doherty: sarà ispirato da Amy Winehouse.

Dovrebbe uscire entro il 2015 il nuovo album dei “Libertines”. Il frontman della band, Pete Doherty, ha rilasciato un’intervista a NME, dove ha parlato proprio del prossimo disco, attesissimo. Un lavoro influenzato, secondo quanto detto da Doherty, da Amy Winehouse, artista scomparsa prematuramente quattro anni fa. Il cantante ha raccontato che per sentire la presenza della Winehouse la band tenesse una foto in studio. “Era piuttosto spoglio – ha detto Pete Doherty – senza decorazioni, ma noi tenevamo sempre la riproduzione di una copertina di “NME” con una foto di Amy Winehouse sul banco mixer. Nella cabina di regia la sola costante – a parte John Hassall, che era lì a ciclo continuo dall’alba al tramonto – era la fotografia di Amy”.

Amy Winehouse che pare non fosse una fan di Doherty: “Lei non è mai stata una grande fan delle mie cose, o comunque non lo ha mai ammesso, se lo era. Era una che criticava piuttosto spietatamente, ma in molti modi eravamo anime affini e tutti la amavano. Era anche una persona che ispirava a fare meglio, perché anche se muoveva delle critiche era perché aveva degli standard di qualità molto elevati”.
A testimonianza del grande legame di Doherty con la Winehouse la pubblicazione del singolo “Flags of the old regime” lo scorso mese di gennaio, con i proventi donati alla Amy Winehouse Foundation, che si occupa di aiutare i giovani a combattere l’uso e l’abuso di alcolici e stupefacenti.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 17-06-2015

Redazione Notizie Musica