Mumford and Sons al “Postepay Rock in Roma”: oggi il concerto della band a due mesi dal lancio del nuovo album

Perché i Green Day si chiamano così?

A due mesi dall’uscita del nuovo album, i Mumford and Sons suoneranno oggi al Postepay Rock in Roma.

Al Postepay Rock in Roma è arrivato il momento dei Mumford And Sons: il gruppo, a due mesi dall’uscita di “Wilder Mind” suonerà oggi nella capitale in occasione del famoso festival che ha preso il via lo scorso 14 giugno.
Il nuovo disco dei  Mumford And Sons è frutto del lavoro che la band ha compiuto subito dopo una pausa dalla scene durata cinque mesi: il gruppo aveva deciso di staccare la spina per un po’ dopo la lunga serie di concerti ininterrotta, sin dalla fondazione.

E così dopo “Babel”, l’album pubblicato nel settembre del 2012,e il successivo tour conclusosi un anno più tardi,  è arrivato “Wilder Mind”, la cui scrittura è durata circa otto mesi. Qualche novità rispetto a “Babel”: nessuna delle nuove canzoni dell’ultimo disco è stata testata dal vivo.

Una svolta e un cambiamento rispetto all’album precedente: “Verso la fine del tour di Babel – ha dichiarato il leader della band, Marcs Mumford – abbiamo suonato sempre nuove canzoni durante il soundcheck, e nessuna di queste era caratterizzata dal banjo o dalla grancassa. E provare le canzoni, quando abbiamo deciso di prenderci una pausa, ci ha fatto capire che non avevamo l’intenzione di coinvolgere strumenti acustici. Non vuol dire dire no agli strumenti acustici ma è il desiderio di darci una scossa. Il songwriting non e’ cambiato drasticamente; e’ stato guidato piu’ dal desiderio di non fare di nuovo la stessa cosa. Inoltre, ci siamo innamorati della batteria, è cosi’ semplice”.
Una nuova fase per la band ma la certezza che nonostante i cambiamenti ci sia qualcosa che continui ad identificarli.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 30-06-2015

Redazione Notizie Musica