Morto Chris Cornell dei Soundgarden: si è suicidato impiccandosi

Il mondo della musica ha perso una delle più amate icone del rock: Chris Cornell si è tolto la vita per impiccagione. Aveva 52 anni.

chiudi

Video della settimana: Cosa lega Kurt Cobain ad Amy Winehouse?
Caricamento Player...

Stando a quanto riportato dall’Associated Press, che ha diffuso il responso del Detroit Medical Examiner, Chris Cornell si sarebbe suicidato. Il frontman di Soundgarden e Audioslave, che aveva 52 anni, è stato trovato senza vita nel bagno di una camera d’albergo nella notte tra il 17 e il 18 maggio. Intorno al suo collo aveva un cappio. Poche ore prima di morire Cornell si era esibito con i Soundgarden in quello che sarebbe stato il suo ultimo concerto, a Detroit, nel Michigan.

Chris ha lasciato la moglie Vicky Karayiannis-Cornell, la loro figlia 12enne Toni e il figlio di 11 anni Christopher. Cornell aveva anche un’altra figlia, la 16enne Lillian Jean, avuta dalla precedente relazione con Susan Silver.

FB_Cornell
Foto tratta da Facebook Chris Cornell https://www.facebook.com/chriscornell/

Confermato il suicidio

La morte di Chris Cornell è stata “inaspettata e improvvisa”, come ha riportato il comunicato stampa che la annunciava. All’inizio, quando la tragica notizia è stata diffusa dai media, si era pensato a un malore improvviso, come un infarto o un ictus. L’ipotesi del suicidio si era fatta avanti quando è stato diffuso il tragico dettaglio del cappio intorno al collo del cantante. Poche ore dopo il Detroit Medical Examiner ha confermato che Cornell si è tolto la vita. Il suo corpo è stato trovato nel bagno della sua camera al MGM Grand hotel di Detroit. A scoprire il cadavere è stato un amico di famiglia.

Chris Cornell, l’ultima canzone

Cornell si era da poco esibito al Fox Theatre di Detroit, per un live completamente sold out. Stando a quanto riporta il Mirror la sua ultima canzone eseguita durante il live è stata My Time Of Dying.

“In my time of dying, I want nobody to mourn / All I want for you to do is take my body home.”

Foto tratta da Facebook Chris Cornell https://www.facebook.com/chriscornell/