Brian May: i migliori assolo di chitarra nella sua carriera con i Queen

5 perle di Brian May con i Queen

I migliori assolo di chitarra di Brian May dei Queen: da Killer Queen a Bijou, cinque momenti strumentali indimenticabili della carriera del chitarrista inglese.

Brian May è da tutti considerato uno dei chitarristi migliori della storia. Lo dimostra il suo talento compositivo, lo prova la sua capacità di produrre riff epici e anche il suo incredibile fiuto nella scrittura di assolo memorabili.

D’altronde, lo stile del chitarrista dei Queen è unico. Artista vero, May si è costruito da solo lo strumento, da giovane, con l’aiuto del padre, e ha sempre cercato un suono perfetto, tanto da scegliere di suonare con una moneta da 5 pence al posto del plettro. Insomma, il personaggio non è proprio di quelli banali.

Andiamo a scoprire insieme quali sono i migliori assolo di chitarra della sua carriera insieme ai Queen, fermo restando che ognuno ha il proprio gusto personale e che quindi questa playlist è piuttosto soggettiva.

I migliori assolo di Brian May

Brian May
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/BrianMayCom

Killer Queen

Dopo i primi due album tra glam e hard rock, con potenziale interessante ma una maturità ancora da trovare, i Queen arrivarono al successo con Sheer Heart Attack, trascinato dalla hit Killer Queen.

A rendere magica questa canzone è anche lo splendido assolo di Brian May, da sempre considerato uno dei suoi migliori, tanto da finire spesso nelle classifiche dedicate ai più grandi assolo di sempre. E basta ascoltarlo per capirne il motivo:

Bohemian Rhapsody

Molto banale inserire il capolavoro contenuto in A Night at the Opera in una playlist dedicata alla musica dei Queen. Ma si tratta di un brano pazzesco, e tenerlo fuori è praticamente impossibile.

Nella concezione iniziale di Freddie pare non fosse previsto un assolo di chitarra. Ma Brian gli fece capire che un intermezzo musicale a separare la prima parte da quella operistica avrebbe potuto essere necessario, e così inventò questo splendido bridge melodico di una dolcezza impareggiabile. Riascoltiamo Bohemian Rhapsody:

I Want It All

Facciamo un salto di parecchi anni, di fatto tagliando fuori tantissimi capolavori della band in cui sono contenuti assolo di chitarra di grande fattura.

Siamo nel 1989, i Queen sono ormai agli ultimi anni di carriera, loro malgrado, e pubblicano un disco, The Miracle, che non sarà mai seguito da un tour a causa delle condizioni di salute di Freddie.

All’interno di questo ottimo album finisce anche I Want It All, una delle loro ultime hit. Un pezzo hard rock in cui Brian dà tutto se stesso, con un riff epico e un assolo al fulmicotone, ricco di sfumature e dettagli che fanno davvero la differenza:

Innuendo

Innuendo è l’ultimo album pubblicato dalla band con Freddie in vita. La title track di questo splendido disco è una vera perla, definita da molti la ‘Bohemian Rhapsody degli anni Novanta’. Forse, il pezzo più maturo in assoluto dei Queen.

A impreziosirlo ancora di più lo splendido assolo di chitarra di Brian May. Il segreto di questo intermezzo strumentale di altissimo livello è in realtà la presenza di un primo assolo acustico suonato dal magnifico Steve Howe, storico chitarrista degli Yes. Un flamenco di grandissimo pregio, seguito da una reprise elettrica di May da brividi. Riascoltiamolo insieme:

Bijou

E chiudiamo questa carrellata di magici assolo di Brian con un altro pezzo tratto da Innunedo, Bijou. Una splendida ballata composta da due assolo di chitarra, inframmezzati da una parte cantata da Freddie con il solo accompagnamento delle tastiere.

Uno dei brani più intensi della carriera dei Queen, riproposto più volte dal vivo dalla formazione negli anni Duemila nei tour con Paul Rodgers e Adam Lambert, lasciando però la parte vocale originale registrata da Freddie.

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/BrianMayCom

ultimo aggiornamento: 19-07-2019