Mengoni, un successo su tutta la linea

Marco Mengoni, in viaggio per il suo nuovo tour iniziato lo scorso 28 Aprile, ha registrato numeri incredibili, con dodici palazzetti su quindici già esauriti in termini di posti

Un successo incredibile, difficilmente prevedibile all’inizio della sua nuova avventura: Marco Mengoni, nel giro di pochissimo tempo, ha conquistato la folla in tutta Italia, registrando dei numeri pazzeschi in termini di posti esauriti. Nel suo nuovo tour, iniziato soltanto lo scorso 28 Aprile, sono già ben dodici i palazzetti esauriti, senza considerare gli altri tre che, ovviamente, lo saranno sicuramente nelle settimane future. Statistiche decisamente importanti per un cantante italiano che fa sempre fatto della folla la sua più grande forza, diventando un personaggio amato tra i propri fans grazie al suo modo di essere ed alla sua musica, unica per le emozioni che riesce a trasmettere attraverso le parole ed i suoni che emette.

Le tappe

Come scritto sopra, sono già dodici le tappe italiane completamente piene per il primo tour del 2016 di Marco Mengoni, con le destinazioni di  Padova (30/4), Bologna (1/5), Firenze (3/5), Milano (6/7 maggio), Perugia (10 maggio), Roma (12/13 maggio), Acireale (CT) (15/5), Eboli (17/5) e il doppio appuntamento all’Arena di Verona (21 e 22 maggio) gradite a tutti i fans del cantante italiano, pronto nuovamente a tornare sul palco, sotto i riflettori, con l’avvento del nuovo anno.

L’esterno non manca

Dopo questo primo tour italiano, ecco che Marco Mengoni è pronto a ripetersi nel prossimo autunno, con i mesi finali dell’anno dedicati non solo all’Italia ma anche all’Europa, con le destinazioni di Amsterdam, Zurigo, Colonia e Varsavia già prese di mira dai vari supporters. Come se ciò non bastasse, il cantante italiano è pronto a ripetersi anche in estate, con una serie di festival prestigiosi che attireranno non pochi fans provenienti da ogni parte d’Italia.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 30-04-2016

Mario Sorbo