Marco Mengoni ambasciatore italiano di National Geographic

Marco Mengoni è il testimonial per l’Italia della campagna di National Geographic Planet or Plastic, promossa per contrastare l’uso di plastiche monouso.

La campagna Planet or Plastic? di National Geographic è arrivata in Italia, e ha un testimonial d’eccezione del mondo della musica: Marco Mengoni. Il tema centrale dell’iniziativa è la sensibilizzazione dell’opinione pubblica riguardo l’emergenza ambientale causata dall’utilizzo di plastiche monouso.

Un problema da non sottovalutare, ma anzi da analizzare con grande attenzione per non compromettere il futuro del nostro pianeta, la nostra casa. Ecco perché l’artista di Ronciglione, da sempre attento alle tematiche ambientali, non si è tirato indietro.

Marco Mengoni testimonial di National Geographic per Planet or Plastic

L’artista, che ha da poco dato alle stampe l’album Atlantico (nome più che adeguato all’iniziativa) ha accettato con grande entusiasmo il ruolo di ambasciatore in questi giorni di preparazione del tour che lo vedrà protagonista in Italia dalla fine di aprile.

Marco Mengoni
Marco Mengoni

Facciamo la scelta giusta. Scegliamo il pianeta“, ha scritto sul suo profilo Instagram Marco Mengoni, protagonista degli spot promozionali in onda in esclusiva su Sky sui canali di National Geographic e su quelli Fox.

Di seguito il post pubblicato dal cantante di Hola (I Say):

Planet or Plastic: i numeri dell’emergenza ambientale

La situazione è davvero allarmante. Nei nostri oceani galleggiano oltre 5mila miliardi di pezzi di plastica. Elementi artificiali che danneggiano l’equilibrio dei mari compromettendo la vita della fauna acquatica.

Non è più il momento di stare a guardre. Planet or Plastic? si pone come obiettivo stoppare in breve tempo questa tendenza che sta uccidendo il pianeta.

Per invertire il trend non serve molto. Basta smettere di utilizzare tutti quegli oggetti di plastica monouso di cui si può fare benissimo a meno, come cannucce, buste di plastica o contenitori non riutilizzabili. Semplice, no? La sfida di National Geographic è una sfida che si può vincere, che si deve vincere. In gioco c’è il futuro di tutti noi.


ultimo aggiornamento: 08-03-2019