Dalla scoperta dei talenti alla crisi col marito: tutta la storia di Mara Maionchi

Mara Maionchi, la sua vita privata con Alberto Salerno e la sua più grande passione, la discografica.

Mara Maionchi è una produttrice discografica che ha saputo distinguersi per un fiuto eccellente nella scoperta di nuovi talenti e per la sua spiccata ironia, che l’ha resa una delle protagoniste indiscusse della televisione.

Nella sua carriera ha collezionato collaborazioni con alcuni dei più grandi artisti del panorama musicale italiano e non a caso è stata scelta come giudice per il famoso talent musicale X Factor.

Mara Maionchi: gli inizi e le case discografiche

Mara Maionchi è nata a Bologna il 22 aprile 1941 e ha abbandonato molto presto gli studi, come da lei stessa raccontato nell’autobiografia Non ho più l’età. Dopo alcuni impieghi nei campi più disparati (da una società di sistemi antincendio a una ditta di antiparassitari) nel 1967 inizia a lavorare presso la nota casa discografica Ariston Records.

Grazie a questo impiego la Maionchi inizia a seguire quelli che saranno i primi di una lunga serie di artisti che entreranno negli annali della musica italiana, i primi tra i quali furono Ornella Vanoni e Mino Reitano.

Nel 1969 Lucio Battisti fonda insieme al cantautore Mogol una nuova etichetta: la Numero uno. I due scelgono Mara Maionchi in qualità di addetto stampa. Sei anni più tardi la Maionchi si sposterà ancora, questa volta nella casa discografica Dischi Ricordi, di cui diventerà la responsabile editoriale.

È per merito della Maionchi se l’emergente Gianna Nannini riceverà il primo contratto di esclusiva editoriale. La Nannini e Umberto Tozzi saranno solo alcuni dei musicisti che offriranno i primi grandi successi alla casa discografica sotto il comando della Maionchi.

Dopo qualche anno da responsabile editoriale diventerà direttrice artistica e avrà il modo di seguire più da vicino il percorso di artisti del calibro di Fabrizio De André e Mia Martini.

Nel 2000 insieme al marito Alberto Salerno, ha fondato un nuova etichetta discografica: la Nisa, che produrrà i primi tre album di successo di Tiziano Ferro, confermando il brillante intuito della Maionchi nella scelta di giovani talenti emergenti.

La riuscita della prima casa discografica spingerà la coppia a creare anche l’etichetta discografica indipendente Non ho l’età, nel 2006, con la finalità di venire incontro alle esigenze dei giovani emergenti.

La partecipazione a X Factor

Dal 2008 prende parte in qualità di giudice alle prime quattro edizioni della versione italiana del talent di fama mondiale X Factor. In seguito la sua partecipazione al programma tornerà per l’undicesima edizione dello show, a partire dal 2017, a fianco di Manuel Agnelli, Levante e Fedez.

Mara Maionchi e il marito: la storia d’amore e la crisi coniugale

La produttrice discografica ha sposato nel 1976 il paroliere Alberto Salerno, conosciuto durante il suo impiego alla Ariston Records e da cui ha avuto le figlie Giulia e Camilla. Nel 2011 sono diventati nonni di Nicolò e nel 2015 di Mirtilla.

Nel libro Il primo anno va male, tutti gli altri sempre peggio pubblicato nel 2016, la Maionchi ha raccontato di avere avuto diversi problemi coniugali col marito. Infatti Alberto Salerno l’avrebbe tradita, e lei per “vendicarsi” avrebbe iniziato a giocare d’azzardo.

Nel libro ha rivelato: “Non riuscivo a controllarmi, perdevo somme importanti, facendo danni anche a lui. Il tradimento non è solo il colpo di testa di una sera, ci sono tanti modi di tradire, anche far credere di essere una persona perbene.

Fonte Foto: https://www.facebook.com/maramaionchi/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 18-12-2017

Alice Antonucci