Come hanno fatto i Maneskin ha vincere l’Eurovision 2021: tutti gli elementi di un trionfo scritto nel destino.

Dopo 31 anni, i Maneskin sono riusciti a riportare la vittoria dell’Eurovision in Italia. Un trionfo che sembrava già scritto. Era destino che i ragazzi riuscissero nell’impresa. E nonostate le difficoltà, ce l’hanno fatta, reggendo la pressione da favoriti come solo i talenti importanti e ricchi di personalità sanno fare. Alla base del successo ci sono però una serie di elementi che li hanno aiutati ad arrivare a questo grande trionfo. Scopriamo insieme quali sono stati gli ingredienti della loro vittoria.

Eurovision 2021: perché i Maneskin hanno vinto?

Il primo elemento da considerare riguarda l’Italia in genere. All’Eurofestival non abbiamo vinto spesso, ma quasi sempre abbiamo ben figurando, presentando pezzi di qualità e sempre di genere diverso. Un aspetto che tutti i siti specializzati sottolineavano alla vigilia. Il secondo grande ingrediente è stato l’atto in sé, la messa in scena complessiva, tra canzone e coreografia. Una performance disegnata nei minimi dettagli da Claudio Santucci per lo studio Gio Forma. Differenziandosi rispetto ai rivali, con le loro esibizioni dall’effetto videoclip, i Maneskin hanno puntato su colori intensi, cascate di fuoco e un impatto molto più da live, nel linguaggio più tipico del rock.

Maneskin
Maneskin

C’è poi da considerare l’aspetto dei quattro ragazzi, glamour e cool, perfetti ambasciatori dello stile italiano ma anche in grado di conquistare un pubblico internazionale grazie proprio a quegli elementi tipici, un po’ glam, del mondo del rock, compresa la pelle, le borchie e il trucco più o meno pesante.

I Maneskin e quel trionfo nel segno del rock

A sorprendere la stampa internazionale è stato poi l’atteggiamento da vere star dello showbiz mondiale dei quattro ragazzi. Seppur giovanissimi e molto italiani, hanno infatti dimostrato di saper comunicare in un ottimo inglese, dando ampio spazio alla loro vena ‘esterofila‘. Ricordiamo che negli ultimi anni Damiano e compagni hanno soggiornato a lungo a Londra, tornando in Italia carichi di esperienza, cresciuti sia umanamente che musicalmente.

Ma c’è un altro aspetto che non va sottovalutato. Il 2021 segna una sorta di rinascita del rock, dopo anni di dominio rap, trap, pop e dance. Un pezzo con sonorità così dure non riusciva a vincere dal 2006, quando si erano riusciti a imporre i finnici Lordi, complice l’effetto sorpresa del loro look, con le ormai celebri mostruose maschere. Senza tutto ciò, i Maneskin hanno mostrato un lato moderno e contemporaneo del rock, facendosi quasi simbolo di una rinascita testimoniata, ancora una volta, anche dalla Finlandia, con la loro proposta nu metal dei Blind Channel che si è issata fino al sesto posto, davanti alla favorita Destiny di Malta. Tutti ingredienti importanti che, mescolati in quel calderone dell’Eurofestival, hanno portato a un successo che rimarrà nella storia della kermesse.

Di seguito la performance della band con la loro Zitti e buoni:

Riproduzione riservata © 2021 - NM

Maneskin

ultimo aggiornamento: 24-05-2021


Bob Dylan: le migliori frasi del cantautore che ha vinto un Nobel

Billie Eilish annuncia un nuovo tour mondiale nel 2022