Ecco le migliori canzoni dei Beatles: ascoltale ora!

Sono senza ombra di dubbio fra i gruppi che più hanno influenzato la musica: ecco le più belle canzoni dei Beatles!

Spesso i musicisti e i compositori di tutto il mondo si sono fatti una domanda: come hanno fatto i Beatles a scrivere così tanti capolavori? Perché in effetti, le canzoni del quartetto di Liverpool lo sono più o meno tutte.

La loro è una storia di evoluzione, che è cominciata con canzoni d’amore schitarrate e terminata con influenze psichedeliche e orientali, ma nel corso della loro lunga carriera hanno saputo regalare al mondo alcune fra le più belle canzoni di sempre.

I più famosi brani dei Beatles

Ed è proprio qui che viene il difficile. Come fare a redigere una top five dei Beatles? Si potrebbe partire dai pezzi più recenti, da quelli più particolari, dalle perle di rara bellezza che non tutti conoscono.

Ma alla fine, la scelta più semplice e forse al tempo stesso anche la più giusta: ripercorrere le canzoni del gruppo più famose, quelle addirittura più sdoganate e che oggi vengono quasi date per scontate, così da riascoltarle come se fosse la prima volta. Cominciamo il nostro viaggio!

Beatles: Hey Jude

Canzone scritta da Paul McCartney e uscita come singolo nel 1968, si tratta di un brano molto particolare, poiché fu scritta da Paul per il figlio di Lennon, Julian, una sorta di conforto in musica per affrontare il divorzio fra il padre John e la madre Cynthia.

Musica impeccabile… e il finale, chi non l’ha cantato almeno una volta? Ecco il video:

Beatles: Help

Facciamo un salto indietro fino al 1965. Questa volta, alla composizione, troviamo Lennon, che scrive un brano atipico, diverso dal tipo di scrittura che è solito adoperare. Help non è altro che una richiesta di aiuto derivante da un forte periodo di insicurezza del cantante, che nel momento in cui la scrive è triste, ingrassato, e si sente schiacciato dal successo.

E così, nasce dalla sua voglia di sfogarsi uno dei pezzi più belli della band. Riascoltiamolo insieme:

Beatles: Yesteday

Forse una delle migliori espressioni del talento di Paul. Ma la vera magia è la storia che c’è dietro la canzone. Pare infatti che Paul abba sognato la melodia di notte, e che si sia svegliato incredulo dalla bellezza di quelle note. Era il 1965.

Il suo primo pensiero, infatti, fu quello che si trattasse di una canzone già esistente. Così pare che il musicista abbia trascorso i giorni seguenti ad accertarsi che fosse originale, e alla fine fu così e nacque Yesterday. Una curiosità: Mtv e Rolling Stone l’hanno messa al primo posto nella classifica delle migliori canzoni pop di sempre.

Ecco il video:

Beatles: Let it Be

Saltiamo ancora in avanti, fino al 1970. E anche qui Paul McCartney parte proprio da un sogno in cui pare gli apparve la madre, che il cantante perse a soli 15 anni. Nella visione la madre consigliava a Paul di lasciare che le cose facessero il loro corso, di non stare a preoccuparsi. Erano gli anni, infatti, in cui McCartney temeva che la band fosse prossima a sciogliersi.

Ecco il video del brano:

Beatles: Something

Proprio un anno prima, nel 1969, George Harrison compose una delle canzoni più belle e intense della storia, Something. Furono gli stessi McCartney e Lennon a esaltarne le potenzialità, descrivendola come la cosa migliore mai scritta da George. E in effetti la storia non mente: il pezzo entrò in tantissime classifiche e a oggi è il brano più coverizzato in assoluto dei Beatles dopo Yesterday.

Ecco per voi l’ultimo brano della nostra top five:


FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/74802043781444886/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 23-08-2018

Lorenzo Martinotti