Le canzoni di Tupac rivelano un complesso corpus di lavori a cavallo tra mediazioni su vita e morte, con alcuni dei testi più riflessivi dell’hip-hop.

Nato il 16 giugno 1971, Tupac Shakur rimane uno dei rapper più famosi di tutti i tempi. Con la sua abilità nello scrivere testi pregni di consapevolezza sociale, il suo flusso distintivo e un magnifico orecchio per i ritmi, ha realizzato alcune delle più grandi canzoni di tutti i tempi.

E, come primo rapper solista nella storia entrato nella Rock And Roll Hall Of Fame e primo artista hip-hop a pubblicare un doppio album, Tupac si è distinto fin da subito nel suo brillante seppur breve percorso musicale. La sua faida con The Notorious BIG incombe ancora nel mondo dell’hip-hop, ma il suo talento, la carriera e l’eredità nelle generazioni a seguire trascendono tutto questo.

Tupac, le canzoni più amate

Iniziamo la nostra lista con Hail Mary. Il brano – seppur non abbia avuto lo stesso riscontro di altri – in termini artistici, è una delle migliori canzoni di Tupac.

Il video di Hail Mary:

Hail Mary è stato il terzo singolo dell’album postumo finale di Pac, The Don Killuminati: The 7 Day Theory, che ha registrato con il nuovo appellativo, Makaveli. Per questa traccia, il produttore Hurt-M-Badd ha realizzato uno dei ritmi più inquietanti di tutti i tempi, con momenti sorprendenti che quasi eclissano il resto della canzone. Anche se il brano presenta versi di Kastro, Young Noble e Yaki Kadafi di The Outlawz, insieme a Prince Ital Joe, resta comunque lo show di Pac, che risulta sfacciato, paranoico, religioso e ribelle. Semplicemente se stesso.

Passiamo, poi, a Ambitionz Az A Ridah. È la traccia introduttiva di uno dei più grandi album della storia dell’hip-hop. Doveva essere eccezionale e così è stata.

Il video di Ambitionz Az A Ridah:

C’è, poi, Life Goes On. Con voce melodica di sottofondo di Stacey Smallie, il brano è una dei più commoventi di Tupac. Questo inno immortale parla della dura realtà della vita fatta di trambusti e ricorda a tutti come lui che esiste un mondo migliore. Ogni verso è più onesto e rivelatore del precedente, rendendo la canzone una voce straziante in un corpo che ha esplorato a fondo nella vita e nella morte.

Tupac, Changes e California Love

Citamo, inoltre, Changes: è una delle canzoni più melodiche di Tupac, ma data la riproduzione radiofonica che ha oggi, è difficile credere che la canzone non sia stata pubblicata come singolo.

Il video di Changes:

Una canzone molto attuale, visto che parla della violenza da parte della polizia contro i neri in America.

Infine, California Love: il brano incapsula un suono e un’era specifici e presenta uno dei motivi G-funk più divertenti di Dre.

Il video di California Love:

California Love è stato anche il primo singolo di Tupac per Death Row Records e l’opportunità di lavorare con Dre è uno dei motivi principali per cui Pac è entrato a far parte dell’etichetta che avrebbe definito la sua eredità.

Tupac Shakur
FONTE FOTO: https://www.instagram.com/2pac/?hl=it

FONTE FOTO: https://www.instagram.com/2pac/?hl=it

TAG:
canzoni Tupac

ultimo aggiornamento: 13-09-2020


“I Rolling Stones non si ritireranno mai”, parola di Keith Richards

Megadeth, le migliori canzoni: da Symphony of Destruction a Hangar 18