Neil Young, le canzoni migliori: da Cinnamon Girl a Heart of Gold

Neil Young, le 5 migliori canzoni del cantautore canadese

Neil Young, le migliori canzoni: da Heart of Gold a Rockin’ In The Free World, i pezzi più famosi del cantautore canadese.

Presentare un elenco delle cinque migliori canzoni di Neil Young è una sfida, dal momento che è un artista così prolifico e di vasta portata. In attività dagli anni ’60, il cantautore ha mostrato una creatività irrequieta che lo ha portato a esibirsi e registrare centinaia (se non migliaia) di grandi canzoni con un’ampia varietà di ‘gruppi solisti’.

Per non parlare dei numerosi gruppi con i quali ha collaborato. Ha foraggiato, dunque, con la sua musica, l’archivio rock mondiale con brani che ne hanno fatto la storia.

Neil Young: le canzoni migliori

Neil Young
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/NeilYoung/

Considerando quanti artisti tendono ad ammorbidirsi man mano che invecchiano, chi avrebbe mai pensato che Neil Young sarebbe stato in grado di costruire un percorso così immediato e rock a 20 anni dalla sua carriera?

Il video di Rockin’ In The Free World:

Questo inno – interamente basato su chitarra, facente parte dell’album Freedom del 1989 – rappresenta una testimonianza duratura del potere universale della canzone.

Passiamo a Ohio: una canzone di protesta, che fa parte dell’album Decade del 1977, scritta a seguito delle sparatorie del Kent State del 1970. Qui Young è accompagnato dai suoi compagni di band Crosby, Stills e Nash sul coro della canzone.

Il video di Ohio:

Secondo quanto riferito, il cantautore canadese ha scritto i testi dopo aver letto dell’incidente in una rivista. Il singolo fu pubblicato dalla casa discografica di Young, mentre la tragedia era ancora impressa e viva nella coscienza pubblica americana.

C’è, poi, Old Man, tratta dall’album Harvest del 1972. L’artista – nello scrivere questo brano, secondo quanto riferito – fu ispirato dal custode di una proprietà in California che Young avrebbe eventualmente posseduto.

Il video di Old Man:

Con un potente coro composto da Young, Linda Ronstadt e James Taylor, la dichiarazione di Young, espressa nella frase, “Doesn’t mean that much to me/To mean that much to you” (“Non significa molto per me, ma significa molto per voi” )è forse uno dei momenti più potenti della canzone, anche se è cantata in un modo relativamente discreto.

Neil Young: Cinnamon Girl e Heart of Gold

Citiamo Cinnamon Girl, presente nell’album Everybody Knows This Is Nowhere del 1969.

Ecco il video di Cinnamon Girl:

Anche molte delle canzoni di Neil Young si basano sugli aspetti più sottili o contorti della sua carriera, lo stesso vanta anche un generoso catalogo di brani rock, basati su chitarra.

Poche tracce sono immediatamente identificabili come questa e con buone ragioni. Gli applausi e il semplice riff di chitarra che caratterizzano Cinnamon Girl sono fondamentalmente il tratto principale che lo ha trasformato in una vera e propria leggenda del rock.

Menzioniamo, infine, Heart of Gold, dall’album Harvest del 1972. Probabilmente una delle canzoni più conosciute di Young, Heart of Gold, dal sapore country, è stato un successo da classifica almeno un mese prima che l’album Harvest fosse pubblicato.

La canzone in questione si distingue anche per il modo in cui rimane sempre se stessa, rifiutando di uscire dalla sua zona di comfort. In qualche modo, rappresenta anch’essa uno dei momenti salienti della carriera di Young.

Ecco il video di Heart of Gold:

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/NeilYoung/

ultimo aggiornamento: 12-11-2019