Matia Bazar, le canzoni migliori: da Vacanze Romane a Brivido Caldo, i brani più iconici del gruppo formatosi a Genova nel 1975.

I Matia Bazar si sono formati a Genova nel lontano 1975 e, sin dalle prime tappe della loro carriera, hanno ottenuto una grande accoglienza di pubblico. Non sono stati apprezzati solo in Italia, ma anche all’estero, addirittura in Unione Sovietica. Una delle poche band italiane che è riuscita ad ottenere un apprezzamento simile anche fuori dai confini, vendendo milioni di copie in tutto il globo.

Il segreto del successo della loro musica, probabilmente, risiede nel fatto che i membri della band hanno sperimentato diversi generi, spostandosi dal progressive rock al synth pop, per poi abbracciare il punk e la New Wave. Scopriamo, dunque, i cinque migliori brani dei Matia Bazar, che il pubblico ha amato e continua ad apprezzare ai giorni nostri.

Matia Bazar, le canzoni più amate

Iniziamo la nostra lista con Vacanze Romane, brano contenuto nell’album Tango, pubblicato nel 1983.

Il video di Vacanze Romane:

Il brano riscosse un successo internazionale, dopo la presentazione dello stesso alla trentatreesima edizione del Festival di Sanremo, dove ottenne il premio della Critica. La canzone, interpretata da Antonella Ruggiero, funge da omaggio all’omonimo film, con Audrey Hepburn e Gregory Peck, diretto da William Wyler. Non solo: al tempo, ha rappresentato anche una sorta di critica alla kermesse musicale italiana, poco aperta ai nuovi generi.

Passiamo a Souvenir, brano inserito nell’album Aristocratica pubblicato ne 1984.

Il video di Souvenir:

La canzone, che ottenne il Premio della Critica di Sanremo, era diversa rispetto alle precedenti pubblicate dalla band. Decisamente più melodica, il brano era una esplorazione di territori diversi da parte della voce di Antonella che, al tempo, iniziò a prendere lezioni di canto lirico.

C’è, poi, Ti Sento, canzone presente nell’album Melanchólia, pubblicato nel 1985.

Il video di Ti Sento:

La canzone fu apprezzata non solo in Italia ma anche all’estero e scalò le classifiche di diversi paesi europei, come Belgio, Germania e Olanda. Un brano potente che fu anche coverizzato in inglese dai Labyrinth, power band italiana che comprese l’elevato potenziale che aveva la traccia. La cover fu inserita nell’album Sons of Thunder.

Matia Bazar, Mister Mandarino e Brivido Caldo

Continuiamo, citando Mister Mandarino, brano presente nell’album Tutto il mondo dei Matia Bazar.

Il video di Mister Mandarino:

Il brano fu utilizzato nel programma televisivo La tv dei ragazzi e, oltre al successo in Italia, ebbe un ottimo riscontro anche all’estero, imponendosi come canzone più conosciuta della band. Inoltre, fu realizzata una versione in lingua spagnola.

Infine, citiamo Brivido Caldo, canzone contenuta nell’album omonimo pubblicato nel 2000.

Il video di Brivido Caldo:

Il brano è interpretato da Silvia Mezzanotte e funge da omaggio ad Aldo Stellita, uno degli storici componenti del gruppo che si spense nel 1998, a causa di un tumore che non gli lasciò scampo. Nel testo, ci si rivolge proprio all’uomo, citando – in versione italiana – Shine on you crazy Diamond dei Pink Floyd, in particolare nella frase “Come la luce di un diamante pazzo che resta per sempre“.

concerto
concerto
TAG:
canzoni Matia Bazar

ultimo aggiornamento: 03-09-2020


Francesco Guccini: in arrivo un nuovo album tributo con Mahmood ed Emma

Tommaso Paradiso criticato per il nuovo singolo Ricordami: il cantante si sfoga sui social