Lazza racconta i suoi progetti per il futuro e punta al mercato estero: il rapper vuole fare come Laura Pausini.

Obiettivo Laura Pausini per Lazza. Dopo aver (quasi) conquistato Sanremo, il rapper-pianista mette nel mirino il mondo intero. Reduce dal successo dell’album Sirio e del singolo Cenere, l’artista ha iniziato il suo tour nei palazzetti, un giro di concerti molto importante che lo porterà anche a esibirsi all’interno dell’Arena di Verona. In attesa del grande appuntamento, ha confessato i suoi progetti e gli obiettivi di carriera in un’intervista a Rockol, parlando di tutto: dal successo di Cenere all’obiettivo Pausini.

Il successo di Lazza dopo Sanremo

Può piacere o no, ma Sanremo spesso ti cambia la vita. Lo confessa anche il rapper, che ammette di aver visto un cambiamento a livello di impatto con il pubblico: “Quando mi ferma una sciura per strada, che potrebbe essere mia nonna, e mi fa i complimenti, per me è qualcosa di nuovo“. Una conseguenza prevedibile ma non scontata, frutto del successo vero di Cenere, un brano che tocca diverse generazioni, che può piacere al bambino ma anche all’adulto.

Lazza
Lazza

Ora che l’Italia è, metaforicamente, ai suoi piedi, resta da capire a cosa possa ancora puntare un artista di talento come lui. E l’obiettivo non può che essere sfondare oltre i confini. “Voglio studiare inglese e spagnolo e fare come Laura Pausini“, ha dichiarato l’artista, che ha chiaro in mente quello che sarà il suo obiettivo: “Voglio andare all’estero“.

Lazza cerca il successo all’estero

La conquista del mondo intero è già iniziata. In calendario il rapper ha una data all’estero, a Londra, l’11 maggio. In un locale da non oltre 1500 persone, certo. Ma è già un inizio. E d’altronde anche nell’album Sirio si è già tolto la soddisfazione di collaborare con artisti di fama internazionale, come Tory Lanez e French Montana.

Leggi anche
Lazza chiede scusa alla nonna in diretta tv: “Sono un pessimo nipote”

Quella è la strada da perseguire, magari imitando anche alcuni colleghi che stanno facendo girare il proprio nome all’estero, come Rondodasosa e soprattutto Sfera Ebbasta, per Lazza un amico e un idolo: “Hanno lavorato bene, sono orgoglioso e spero anche io di offrire presto il mio contributo per portare l’Italia nel mondo. Loro sono arrivati a Drake, a casa del capo. (…) Sarebbe bello in un futuro vedere un italiano in un disco di un rapper americano, credo che quella sarebbe la svolta“. Che possa riuscirci lui?

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 24 Aprile 2023 8:32


Cosa si intende per musica sostenibile e a cosa può servire

Da Diodato a Tom Morello: la super line up del Medimex 2023