Rock Candy Sweet: questo il titolo del nuovo album di Lana De Rey, suo secondo lavoro discografico del 2021.

Lana Del Rey ha confermato l’intenzione di pubblicare un secondo album nel 2021. Il nuovo album del cantante, Chemtrails Over The Country Club, ricco di influenze country ed americane, è stato pubblicato poco tempo fa e ora ne ha annunciato un altro, dal titolo Rock Candy Sweet. In uscita il 1° giugno, segue un libro di poesie del 2020 e Normal Fucking Rockwell! del 2019.

Lana del Rey
Lana del Rey

Lana Del Rey annuncia il secondo nuovo album del 2021

Lana Del Rey ha annunciato l’arrivo di un nuovo e secondo album nel 2021, dal titolo Rock Candy Sweet, suo ottavo album, che segue l’uscita – sempre nello stesso anno – di Chemtrails Over the Country Club. La cantante ha annunciato che il 1° giugno uscirà questo suo nuovo lavoro discografico.

Il post della cantante su Instagram:

Sembra che la Del Rey sia – in gran parte – motivata a rispondere al commento che ha preceduto l’uscita di Chemtrails. In una Instagram Story – che includeva uno screenshot di un articolo di Harper’s Bazar intitolato “Lana Del Rey Can’t Qualify Her Way Out of Being Held Accountable“, nel quale viene accusata di “appropriazione culturale“.

La cantante ha scritto:

Vorrei ringraziarvi ancora per articoli gentili come questo e per ricordarmi che la mia carriera è fondata sull’appropriazione culturale e sul rendere glamour gli abusi domestici. Combatterò questi pensieri nel mio prossimo disco, Rock Candy Sweet.

Il magazine – con queste parole – ha fatto riferimento a un commento che la Del Rey aveva espresso sull’artwork del suo ultimo lavoro discografico, nel quale sono raffigurate persone di colore. “Sapevo cosa avrebbero detto“, ha sottolineato. “Quando hanno iniziato ho semplicemente risposto: Ho un sacco di problemi, ma l’inclusività non è uno di questi. Non lo è, non potete farci niente“.

La risposta di Harper’s Bazar

Dal canto suo, anche il magazine ha fornito una controrisposta al commento della cantante, affermando quanto segue: “La nota difensiva non era necessaria, poiché nessuno aveva criticato in modo significativo Del Rey per aver ‘incluso’ persone di colore nel suo prossimo album“, ha sostenuto Iman Sultan di Harper’s Bazar, “e il suo bisogno di dissociarsi dalla rivolta guidata dai nazisti a Capitol Hill era anche curioso data l’opposizione pubblica della Del Rey all’ex presidente Donald Trump“.

In risposta, Del Rey ha scritto: “Hai ragione, non sarebbe stato necessario se nessuno avesse criticato in modo significativo tutto ciò che riguardava l’album per cominciare. Ma l’hai fatto. E voglio vendetta“. Chi vivrà, vedrà.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

strillo

ultimo aggiornamento: 22-03-2021


Ultimo lavora al nuovo album: “Sto scrivendo tanto”

Colapesce e Dimartino: il loro Sanremo diventa un podcast